Cultura e Informazione Enologica dal 2002 - Anno XVIII
×
Prima Pagina Eventi Guida dei Vini Vino del Giorno Aquavitae Guida ai Luoghi del Vino Podcast Sondaggi EnoGiochi EnoForum Il Servizio del Vino Alcol Test
Segui DiWineTaste in DiWineTaste Mobile per Android DiWineTaste Mobile per iOS Diventa Utente Registrato Abbonati alla Mailing List Segnala DiWineTaste a un Amico Scarica la DiWineTaste Card
Chi Siamo Scrivici Arretrati Pubblicità Indice Generale
Informativa sulla Riservatezza
 


 Gusto DiVino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Produttori Eventi 
  Produttori Numero 38, Febbraio 2006   
RuffinoRuffino Giornale di CantinaGiornale di Cantina  Sommario 
Numero 37, Gennaio 2006 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 39, Marzo 2006

Ruffino

L'azienda toscana fondata nel 1877, è oggi una delle realtà vinicole italiane più importanti, coniugando tradizione e innovazione, punta sempre di più al mercato globale, esportando in più di 80 Paesi al mondo

 Nel 1877, a Pontassieve, a pochi chilometri da Firenze, Ilario e Leopoldo Ruffino, due gentiluomini toscani con il grande amore per la propria terra e il grande vino delle colline del Chianti, danno vita a una casa vinicola che chiamano con il loro cognome. Grazie all'impegno profuso, alla serietà e alla ricerca della qualità, riescono - già alla fine dell'Ottocento - a far divenire l'azienda una delle principali realtà vinicole italiane, conquistando fama anche all'estero. Nel 1913, Ruffino viene acquisita dalla famiglia Folonari, che la trasforma da piccola realtà aziendale a un'impresa moderna, dinamica e organizzata, così da divenire una delle aziende vitivinicole più importanti d'Italia. Nel tempo, Ruffino acquisisce tenute e vigneti nelle aree vinicole più prestigiose e basando su queste il successo dei propri vini, frutto di continui investimenti nei vigneti, nelle cantine e nel capitale umano.


Gli attuali proprietari di
Ruffino
Gli attuali proprietari di Ruffino

 Oggi, Ruffino fa capo alla famiglia di Marco e Paolo Folonari, rispettivamente presidente di Ruffino e presidente dei Tenimenti Ruffino: i fratelli Luigi e Adolfo, figli di Marco, gestiscono personalmente l'azienda, promuovendo l'innovazione e la sperimentazione. Luigi è amministratore delegato con particolare responsabilità per il mercato italiano, mentre Adolfo lo è per i mercati esteri. Tre i fattori critici di successo dell'azienda: lo stile Ruffino, ovvero il ruolo di protagonista che - con il tempo - l'azienda è riuscita a conquistare, in relazione all'evoluzione e al cambiamento della cultura vitivinicola; il team Ruffino, ovvero il capitale umano, sul quale l'azienda ha deciso di puntare per mettere in atto l'innovazione e la sperimentazione. E non ultimo, le tenute Ruffino, situate nelle aree più prestigiose e vocate alla grande viticoltura. Nelle tenute, si produce anche olio extravergine di oliva - anche se in quantità limitate - dalle ottime caratteristiche, come quello della Tenuta Poggio Casciano e il Laudemio della Tenuta Santedame.

 Ruffino segue due percorsi distinti - ma al tempo stesso paralleli - per la viticoltura e lo stile dei propri vini: l'azienda punta sulla continua rivalutazione dei vitigni tradizionali toscani, come il Sangiovese per la produzione di Chianti Classico, Brunello e Vino Nobile, e la riscoperta di vitigni autoctoni, come il Colorino nel vino Romitorio di Santedame, rosso di grande corpo, prodotto nella Tenuta Santedame. L'azienda punta poi sulla valorizzazione dei vini toscani, prodotti con varietà internazionali, come il Cabernet Sauvignon, il Merlot, il Syrah, il Pinot Nero e lo Chardonnay, che pur coltivati da tempo sul territorio toscano, hanno di recente guadagnato l'affermazione sui mercati esteri. Dai vini più giovani, di facile beva, come Chianti Ruffino o il Leo Chianti Superiore, ai vini delle tenute, tra i quali si annoverano Brunello di Montalcino Greppone Mazzi, Riserva Ducale Oro Chianti Classico o Romitorio di Santedame, Ruffino è in grado di garantire l'alta qualità per la sua vasta gamma di vini, che si rivolgono a un target allargato di consumatori.


La tenuta di Greppone Mazzi
a Montalcino
La tenuta di Greppone Mazzi a Montalcino

 L'obiettivo di Ruffino è produrre vini di alta qualità, distribuiti intelligentemente e capillarmente a livello globale. L'azienda esporta in oltre 80 Paesi del mondo, e il suo marchio - conosciuto soprattutto per Riserva Ducale e Riserva Ducale Oro - ha raggiunto una grande affermazione. Negli Stati Uniti d'America, il Riserva Ducale Oro è riuscito a divenire un vino icona con il nome Ruffino Gold Label e così a trascendere dalla propria categoria di Chianti Classico Riserva. Da anni, il mercato nord-americano è uno di quelli chiave per Ruffino, in quanto qui si sono affermati, insieme ad altri vini IGT (Indicazione Geografica Tipica) i cosiddetti Supertuscans, come Chianti Classico, Chianti, Brunello di Montalcino e Vino Nobile di Montepulciano. La scelta strategica di Ruffino di essere presente negli USA e di perseguire una distribuzione capillare dei propri vini sui mercati globali, è stata anche una necessità per affrontare la forte competizione del settore e una precisa scelta aziendale. Per raggiungere tali obiettivi, Ruffino ha siglato fin dal 2004 una partnership con Franciscan Estates, nota realtà californiana che fa capo a Constellation Brands, che detiene così il 40% di quota nel patrimonio Ruffino. Franciscan Estates, nuovo importatore di Ruffino, aiuterà l'azienda toscana a consolidare ancora di più la sua leadership nel segmento dei vini italiani negli USA e a esplorare nuovi mercati.

 In Toscana, le principali tenute di Ruffino sono sette, per un totale di 1.500 ettari, dei quali 600 vitati nelle aree più vocate. Va poi considerata la Tenuta Borgo Conventi, nel Friuli Venezia Giulia, nella prestigiosa area del Collio, acquisita nel 2001. Nella Tenuta Poggio Casciano, vicino Firenze, su 62 ettari di vigneto, vengono coltivati in prevalenza Sangiovese così come Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah e Pinot Nero, varietà rara in Toscana. In questa tenuta nasce Nero al Tondo (prima annata 1985), realizzato con Pinot Nero in purezza, e che si colloca tra i vini toscani di alto pregio. Si produce inoltre Modus (prima annata 1997), un Supertuscan, da uve Sangiovese, Cabernet Sauvignon e Merlot, vitigni vinificati separatamente. La Tenuta Poggio Casciano rappresenta il fulcro intorno al quale ruotano le attività di pubbliche relazioni e di ospitalità di Ruffino. La Tenuta di Montemasso si estende per 140 ettari, dei quali 29 vitati, prevalentemente con Sangiovese e Cabernet Sauvignon. Anche in questa tenuta si esplicano attività di pubbliche relazioni. La Tenuta di Santedame, in provincia di Siena, si estende per 246 ettari, dei quali 70 vitati, metà a Sangiovese e metà a Merlot e Colorino. Nel 1990, Ruffino ha lanciato il Romitorio di Santedame, per il quale viene utilizzata la varietà Colorino, molto rara in Toscana.


 

 Nella provincia di Siena, la Tenuta Solatia si estende per 84 ettari, dei quali 44 vitati a Chardonnay, 34 a Sangiovese e 6 a Pinot Grigio. Qui nasce nel 1998 - dopo lunghe sperimentazioni - lo Chardonnay La Solatia. Altro vino qui prodotto è il Casata, da Pinot Grigio in purezza. Tenuta nel cuore del Chianti Classico è Gretole, di 282 ettari vitati a Cabernet Sauvignon, Sangiovese, Merlot e Malvasia. Qui viene vinificato il noto Riserva Ducale Oro Chianti Classico, sinonimo di Chianti di alto pregio nel mondo. A Montepulciano, a sud di Siena, nella Tenuta Lodola Nuova, di 159 ettari, si produce Lodola Nuova Vino Nobile di Montepulciano e Lodola Nuova Riserva Vino Nobile di Montepulciano. Mentre nella Tenuta di Greppone Mazzi di 157 ettari, nel cuore dell'area di Montalcino vengono prodotti: Brunello Greppone Mazzi e Brunello Riserva Greppone Mazzi, prodotti solo in annate particolarmente favorevoli. Borgo Conventi, in Friuli Venezia Giulia, si estende per 42 ettari nelle aree DOC del Collio Goriziano e Isonzo. La gamma Borgo Conventi Collio DOC comprende Colle Russian Friulano, Sauvignon, Chardonnay, Pinot Grigio, Ribolla Gialla, Merlot, Schioppettino e Braida Nuova, mentre la gamma “I Fiori del Bosco Isonzo DOC” comprende Chardonnay, Pinot Grigio, Sauvignon, Tocai Friulano, Merlot, Refosco e Cabernet Franc.

 




Legenda dei punteggi

Sufficiente    Abbastanza Buono    Buono
Ottimo    Eccellente
Vino eccellente nella sua categoria Vino eccellente nella sua categoria
Vino con buon rapporto qualità/prezzo Vino con buon rapporto qualità/prezzo
I prezzi sono da considerarsi indicativi in quanto possono subire variazioni a seconda del paese
e del luogo in cui vengono acquistati i vini




La Solatia 2003, Ruffino (Toscana, Italia)
La Solatia 2003
Ruffino (Toscana, Italia)
Uvaggio: Chardonnay (90%), Viognier (10%)
Prezzo: € 20,00 Punteggio:
Questo vino si presenta con un colore giallo paglierino chiaro e sfumature giallo verdolino, molto trasparente. Al naso esprime aromi intensi, puliti, gradevoli e raffinati che si aprono con note di banana, acacia e vaniglia seguite da aromi di litchi, ananas, pera, mela, pesca, tostato e biancospino. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, un attacco fresco e piacevole morbidezza, comunque equilibrato dall'alcol, buon corpo, sapori intensi, piacevole. Il finale è persistente con ricordi di banana, pera e ananas. La Solatia matura per 3 mesi in barrique a cui seguono almeno 3 mesi di affinamento in bottiglia.
Abbinamento: Paste ripiene, Zuppe di pesce e funghi, Pesce alla griglia, Carne bianca saltata



Chianti Classico Riserva Ducale Oro 2001, Ruffino (Toscana, Italia)
Chianti Classico Riserva Ducale Oro 2001
Ruffino (Toscana, Italia)
Uvaggio: Sangiovese (85%), Colorino (10%), Merlot, Cabernet Sauvignon (5%)
Prezzo: € 22,00 Punteggio:
Questo Chianti Classico si presenta con un colore rosso rubino intenso e sfumature di rosso granato, poco trasparente. Al naso esprime aromi intensi, puliti, gradevoli e raffinati che si aprono con note di prugna, mirtillo e amarena seguiti da aromi di mora, violetta, vaniglia, liquirizia, carruba e macis. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, un attacco leggermente tannico e comunque equilibrato dall'alcol, buon corpo, sapori intensi. Il finale è persistente con ricordi di prugna e mirtillo. Riserva Ducale Oro matura per 5 mesi in barrique a cui seguono 28 mesi in botte e un affinamento in bottiglia di almeno 4 mesi.
Abbinamento: Carne arrosto, Brasati di carne con funghi, Formaggi stagionati



Vino Nobile di Montepulciano Riserva Lodola Nuova 2001, Ruffino (Toscana, Italia)
Vino Nobile di Montepulciano Riserva Lodola Nuova 2001
Ruffino (Toscana, Italia)
Uvaggio: Prugnolo Gentile (90%), Merlot (10%)
Prezzo: € 20,00 Punteggio: Vino eccellente nella sua categoria
Questo vino si presenta con un colore rosso rubino intenso e sfumature di rosso granato, poco trasparente. Al naso esprime aromi intensi, puliti, gradevoli, raffinati ed eleganti che si aprono con note di amarena e prugna seguite da aromi di mora, mirtillo, lampone, violetta, vaniglia, tabacco, liquirizia, cacao, cannella, macis e mentolo. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, un attacco tannico e piacevole freschezza, comunque ben equilibrato dall'alcol, corpo pieno, sapori intensi, piacevole. Il finale è persistente con ricordi di amarena, prugna e mirtillo. Un vino ben fatto. Lodola Nuova Riserva matura per 30 mesi in botte a cui seguono almeno 6 mesi di affinamento in bottiglia.
Abbinamento: Selvaggina, Carne arrosto, Brasati e stufati di carne, Formaggi stagionati



Nero al Tondo 2001, Ruffino (Toscana, Italia)
Nero al Tondo 2001
Ruffino (Toscana, Italia)
Uvaggio: Pinot Nero
Prezzo: € 25,00 Punteggio: Vino eccellente nella sua categoria
Questo vino si presenta con un colore rosso rubino intenso e sfumature di rosso granato, abbastanza trasparente. Al naso esprime aromi intensi, puliti, gradevoli, raffinati ed eleganti che si aprono con note di ciliegia, prugna e lampone seguite da aromi di fragola, rosa, mirtillo, liquirizia, vaniglia, tabacco, cioccolato, cuoio, pepe rosa e macis. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, un attacco leggermente tannico e piacevole freschezza, comunque ben equilibrato dall'alcol, buon corpo, sapori intensi, piacevole. Il finale è persistente con ricordi di ciliegia, lampone e fragola. Un vino ben fatto. Nero al Tondo matura in barrique per 12 mesi.
Abbinamento: Selvaggina, Carne arrosto, Stufati e brasati di carne



Romitorio di Santedame 2001, Ruffino (Toscana, Italia)
Romitorio di Santedame 2001
Ruffino (Toscana, Italia)
Uvaggio: Colorino (60%), Merlot (40%)
Prezzo: € 42,00 Punteggio: Vino eccellente nella sua categoria
Romitorio di Santedame si presenta con un colore rosso rubino scuro e sfumature di rosso granato, poco trasparente. Al naso esprime aromi intensi, puliti, gradevoli, raffinati ed eleganti che si aprono con note di ciliegia, prugna e mirtillo seguite da aromi di ribes, mora, violetta, vaniglia, liquirizia, tabacco, cacao, chiodo di garofano e mentolo. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, un attacco tannico e piacevole freschezza, comunque ben equilibrato dall'alcol, corpo pieno, sapori intensi, piacevole. Il finale è persistente con ricordi di ciliegia, prugna e mirtillo. Un vino ben fatto. Romitorio di Santedame matura per circa 18 mesi in barrique a cui seguono almeno 6 mesi di affinamento in bottiglia.
Abbinamento: Selvaggina, Carne arrosto, Brasati e stufati di carne, Formaggi stagionati



Brunello di Montalcino Riserva Greppone Mazzi 1999, Ruffino (Toscana, Italia)
Brunello di Montalcino Riserva Greppone Mazzi 1999
Ruffino (Toscana, Italia)
Uvaggio: Sangiovese
Prezzo: € 40,00 Punteggio:
Questo Brunello di Montalcino si presenta con un colore rosso rubino intenso e sfumature di rosso granato, poco trasparente. Al naso esprime aromi intensi, puliti, gradevoli, raffinati ed eleganti che si aprono con note di prugna, amarena e lampone a cui seguono aromi di mirtillo, mora, violetta, vaniglia, tabacco, liquirizia, ciclamino, carruba, macis, mentolo, grafite e un accenno di pepe nero. In bocca ha ottima corrispondenza con il naso, un attacco tannico e piacevole freschezza, comunque ben equilibrato dall'alcol, corpo pieno, sapori intensi, piacevole. Il finale è molto persistente con lunghi ricordi di prugna, amarena e lampone. Un vino ben fatto. Greppone Mazzi Riserva matura per oltre 40 mesi in botte a cui seguono circa 8 mesi di affinamento in bottiglia.
Abbinamento: Selvaggina, Carne arrosto, Brasati e stufati di carne, Formaggi stagionati



Ruffino - Piazzale I.L. Ruffino, 1 - 50065 Pontassieve, Firenze - Tel. 055 83605 Fax. 055 8313677 - Enologo: Carmelo Simoncelli, Mauro Orsoni - Anno fondazione: 1877 - Produzione: 14.000.000 bottiglie - E-Mail: info@tenimentiruffino.it - WEB: www.ruffino.it


 Gusto DiVino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Produttori Eventi 
  Produttori Numero 38, Febbraio 2006   
RuffinoRuffino Giornale di CantinaGiornale di Cantina  Sommario 
Numero 37, Gennaio 2006 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 39, Marzo 2006

Giornale di Cantina


 Questa rubrica è riservata ai produttori di vino che intendono rendere note particolari attività produttive, annunciare nuovi prodotti o semplicemente comunicare alla clientela informazioni e promozioni sulla propria attività e i propri prodotti. Inviare le notizie da pubblicare al nostro indirizzo e-mail.

 

Cesarini Sforza: un 2005 di Successi

Cesarini Sforza Spumanti chiude il 2005 ancora una volta con dati positivi: la prestigiosa Casa Spumantistica Trentina ha prodotto e commercializzato 1.350.000 bottiglie, rispettando gli obiettivi di crescita previsti. Con il lancio di Tridentum le vendite di metodo classico sono cresciute oltre le aspettative, superando le 600.000 bottiglie vendute e potenziando la loro posizione nell'HO.RE.CA. e nella Moderna Distribuzione.
L'8% delle vendite totali raggiunge i mercati di lingua tedesca, l'Inghilterra, il Giappone e gli USA. importante inoltre ricordare che è stato siglato l'accordo con Lufthansa: la compagnia aerea tedesca, nell'ambito di una rigida selezione di spumanti italiani e francesi, ha scelto come spumante di bordo per il 2006 Cesarini Sforza Tridentum - Trento D.O.C. e Cuvée Brut Rosé - Trento D.O.C. «Siamo orgogliosi di questa operazione perché dimostra come la qualità del prodotto e l'impegno di trasferire il valore del territorio in bottiglia siano stati riconosciuti anche dai mercati esteri», commenta l'Amministratore Delegato Fausto Peratoner. Questi dati positivi confermano quanto discusso nell'ultimo Consiglio di Amministrazione relativamente al Piano di Sviluppo che prevede una futura produzione di 2.000.000 di bottiglie l'anno, con particolare riferimento al Metodo Classico Trento D.O.C.: un grande futuro annunciato per il marchio Cesarini Sforza.

Franciacorta: un 2005 da Record

«L'impegno indistinto e corale di tutte le cantine associate, ha consentito il raggiungimento di un nuovo, prestigioso traguardo: il superamento dei sei milioni di bottiglie di Franciacorta DOCG consegnate nel 2005, con un incremento del tredici per cento rispetto al 2004», dichiara Adriano Baffelli, direttore del Consorzio per la tutela del Franciacorta. Si tratta di un risultato che assume un rilievo ancor più marcato, considerando la delicata fase congiunturale e la difficoltà manifestata da molta parte della produzione vitivinicola italiana, soprattutto pregiata. «Il successo commerciale registrato dal Franciacorta nel 2005 - continua Baffelli - non è casuale: rientra in un trend costante di crescita, che da alcuni anni premia le scelte strategiche fondamentali, compiute dai lungimiranti produttori di questo pregiato angolo di terra bresciana».

 
«In un clima di recessione sicuramente sorprende la controtendenza con la quale continuiamo a muoverci - commenta il Presidente del Consorzio, Ezio Maiolini. La Franciacorta è una zona caratterizzata da una straordinaria vitalità imprenditoriale senza tregua e ovunque sono evidenti segnali di crescita strutturale, culturale e produttiva. Una tendenza che troverà conferma anche nei prossimi anni viste le politiche di espansione di tutte le Aziende, e la continua entrata sulla scena di nuove realtà pronte a diventare importanti protagoniste dello scenario». Dai dati elaborati dal Consorzio per la tutela del Franciacorta emerge un interessante aspetto: la destagionalizzazione del consumo, sempre più distribuito durante i vari mesi dell'anno, e non concentrato principalmente in occasione delle festività. Negli ultimi mesi dell'anno si vende circa il 40% della produzione, dato ancora alto, ma di gran lunga inferiore rispetto agli anni passati. Il consumo di Franciacorta cresce in tutto l'arco dell'anno, alimentato dalla cultura del suo abbinamento enogastronomico “a tutto pasto”. Si tratta di un trend che si fa sempre più strada, grazie all'incessante lavoro del Consorzio e dei produttori associati, che in centinaia d'occasioni, in ogni angolo d'Italia, e pure oltre confine, danno l'opportunità a operatori della ristorazione, appassionati e professionisti del settore enogastronomico, di degustare il nobile prodotto bresciano, accompagnato ai più eterogenei piatti delle varie tradizioni culinarie nazionali e straniere.
Più in generale il pubblico, anche il più giovane, unitamente alla critica, dimostra d'apprezzare convintamente il Franciacorta, il cui processo di lavorazione in bottiglia risulta essere codificato quale più lungo e più rigido di qualsiasi altro al mondo, nell'ambito della stessa tipologia produttiva.

 


 Gusto DiVino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Produttori Eventi 
  Produttori Numero 38, Febbraio 2006   
RuffinoRuffino Giornale di CantinaGiornale di Cantina  Sommario 
I Sondaggi di DiWineTaste
Quale tipo di vino preferisci consumare nel mese di Ottobre?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   
Quando acquisti un vino, sei più interessato a quelli di:


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   
Cos'e più importante nella scelta di un vino?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   



Informativa sulla Riservatezza

Scarica la tua DiWineTaste Card gratuita  :  Controlla il tuo Tasso Alcolemico  :  Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su Twitter

Scarica DiWineTaste
Copyright © 2002-2019 Antonello Biancalana, DiWineTaste - Tutti i diritti riservati
Tutti i diritti riservati in accordo alle convenzioni internazionali sul copyright e sul diritto d'autore. Nessuna parte di questa pubblicazione e di questo sito WEB può essere riprodotta o utilizzata in qualsiasi forma e in nessun modo, elettronico o meccanico, senza il consenso scritto di DiWineTaste.