Cultura e Informazione Enologica - Anno XVII
Prima Pagina Chi Siamo:Scrivici:Arretrati:Pubblicità:Indice 
Eventi Sondaggi Servire il Vino EnoForum EnoGiochi Luoghi del Vino Aquavitae Guida dei Vini


Registrazione Nuovo Utente Ho dimenticato la password
Utente   Password   
Elenco Messaggi   Mostra  Ordina

Indice:Distillati e Dintorni: Whisky  Nuovo Messaggio
Autore Messaggio
katuscia
Utente



Messaggi: 5
Vini: 0
Distillati: 0

Registrato il:
09/02/2005 06:49:53 GMT
Quota  Inviato: 27/09/2005 13:40:38 GMT Messaggio SuccessivoInizio Pagina
Qualcuno mi può aiutare a capire?

Ero convinta che per tutti i tipi di whisky (provenienti dai vari tipi di cereali quali orzo, mais etc.)fosse neccessario il processo di maltizzazione per rendere gli zuccheri complessi presenti negli stessi e dunque infermentescibili in zuccheri semplici e dunque fermentescibili e invece leggo che esistono whisky di malto (derivanti dalla maltizzazione dell'orzo) e gli altri (mi pare grain whisky) nei quali i cereali non vengono maltizzati.
Ma allora come avviene la fermentazione alcolica per questi ultimi????

Forse sto facendo un pò di confusione?

Grazie.

Katuscia
renzo
Utente



Messaggi: 2
Vini: 0
Distillati: 0

Registrato il:
19/07/2006 14:43:25 GMT
Quota  Inviato: 19/07/2006 15:08:30 GMT Messaggio PrecedenteMessaggio SuccessivoInizio Pagina
Il processo di maltazione consiste nella tallitura, o accestimento, dell'orzo ottenuta con la bagnatura dei semi fino a quando compiono le radicuzze. La comparsa di queste radici significa che l'amilasi (vecchio termine diastasi) ha scisso l'amido in zuccheri semplici per renderlo utilizzabile dalla piantina che sta nascendo. A questo punto si blocca il processo di nascita con il passaggio in forno (kiln) e poi si procede alla fermentazione. Nei whiskey o bourbon si macina finemente il mais e poi si passa alla cottura della "farina" per la separazione delle pule dall'amido che poi verrà sottoposto all'azione dell'amilasi per la produzione di alcol col metodo della decozione. L'altra vera differenza tra i due prodotti é data dall'alambicco usato: discontinuo per il whisky e continuo per il whiskey.
Il tuo messaggio l'ho letto solo adesso che mi sono iscritto a DiWine.
buongustaio
Utente



Messaggi: 14
Vini: 0
Distillati: 0

Registrato il:
11/09/2006 20:06:56 GMT
Quota  Modificato: 20/10/2006 13:18:08 GMT Messaggio PrecedenteMessaggio SuccessivoInizio Pagina
Grazie lo stesso,ma alla fine non ci ho capito niente!!! pero' a me garba il mc callhan datato ed il bushmill 12 anni. i miei whisky preferiti da buongustaio e profano ignorante in materia... subito dopo l'oban.
buongustaio
Utente



Messaggi: 14
Vini: 0
Distillati: 0

Registrato il:
11/09/2006 20:06:56 GMT
Quota  Inviato: 20/10/2006 13:11:26 GMT Messaggio PrecedenteInizio Pagina
certo e' che: se mi porti in scozia a provare il loro whisky si scombussola tutto... mi hanno detto che le bottiglie importate qui' sono solo ciofeche in confronto: sara' vero che il meglio se lo tengono per loro, oppure fanno come la fiat che esporta le auto fatte meglio e quelle del nostro mercato sono inferiori?... mahh...

Indice:Distillati e Dintorni: Whisky  Nuovo Messaggio

 Condividi questo argomento   
26/04/2019 03:38:30 GMT


I Sondaggi di DiWineTaste
In quale momento della giornata bevi abitualmente vino?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   
Quale tipo di vino preferisci consumare nel mese di Aprile?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   
Qual è l'aspetto più piacevole della degustazione di un vino?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   


Eventi Sondaggi Servire il Vino EnoForum EnoGiochi Luoghi del Vino Aquavitae Guida dei Vini
Prima Pagina Chi Siamo:Scrivici:Arretrati:Pubblicità:Indice 

Informativa sulla Riservatezza

Scarica la tua DiWineTaste Card gratuita  :  Controlla il tuo Tasso Alcolemico  :  Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su Twitter

Scarica DiWineTaste
Copyright © 2002-2019 Antonello Biancalana, DiWineTaste - Tutti i diritti riservati
Tutti i diritti riservati in accordo alle convenzioni internazionali sul copyright e sul diritto d'autore. Nessuna parte di questa pubblicazione e di questo sito WEB può essere riprodotta o utilizzata in qualsiasi forma e in nessun modo, elettronico o meccanico, senza il consenso scritto di DiWineTaste.