Cultura e Informazione Enologica dal 2002 - Anno XVIII
×
Prima Pagina Eventi Guida dei Vini Vino del Giorno Aquavitae Guida ai Luoghi del Vino Podcast Sondaggi EnoGiochi EnoForum Il Servizio del Vino Alcol Test
Segui DiWineTaste in DiWineTaste Mobile per Android DiWineTaste Mobile per iOS Diventa Utente Registrato Abbonati alla Mailing List Segnala DiWineTaste a un Amico Scarica la DiWineTaste Card
Chi Siamo Scrivici Arretrati Pubblicità Indice Generale
Informativa sulla Riservatezza
 


 Gusto DiVino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Eventi Non Solo Vino 
  Eventi Numero 143, Settembre 2015   
NotiziarioNotiziario  Sommario 
Numero 142, Estate 2015 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 144, Ottobre 2015

Notiziario


 In questa rubrica sono pubblicate notizie e informazioni relativamente a eventi e manifestazioni riguardanti il mondo del vino e dell'enogastronomia. Chiunque sia interessato a rendere noti avvenimenti e manifestazioni può comunicarlo alla nostra redazione all'indirizzo e-mail.

 

A Le Manzane una Vendemmia che Accende la Speranza


 
tempo di vendemmia all'azienda agricola Le Manzane. La cantina di San Pietro di Feletto (Treviso) celebra questo antico e festoso rito contadino con un grande evento aperto al pubblico all'insegna della solidarietà che domenica 6 settembre porterà tra i filari di Glera i bambini della “Città della Speranza”. Saranno proprio loro a staccare i grappoli dorati dal vigneto adiacente la cantina, dando ufficialmente il via alla quarta edizione della vendemmia solidale. Un appuntamento ormai consolidato che vede ogni anno centinaia di volenterosi ed enoappassionati, forniti di forbice e cassetta, partecipare alla raccolta manuale delle uve. Un'occasione da non perdere per vivere uno dei momenti più suggestivi e importanti dell'intera stagione vitivinicola, immersi nel meraviglioso scenario delle colline del Prosecco Superiore. La giornata proseguirà con un aperitivo e un succulento pranzo in cantina.
Ricco e variegato il programma che prevede spettacoli di giocoleria per i più piccoli con Gigi Miracol Saltinbianco, l'ex tempore di pittura del Gruppo Artisti Contrada Granda e musica dal vivo con la partecipazione straordinaria di Federico Stragà. L'artista, che si è esibito sul palco dell'Ariston nelle due edizioni del Festival di Sanremo del 1998 e del 2003, diventato celebre con il tormentone “L'Astronauta”, presenterà il suo ultimo singolo “Che cos'è l'arte?” e interpreterà alcuni brani di cantautori italiani.
L'intero incasso della giornata e parte del ricavato dalla vendita, nel periodo prenatalizio, delle bottiglie di Prosecco Superiore ottenuto con l'uva vendemmiata domenica 6 settembre sarà destinato alla Fondazione “Città della Speranza”. Anche il contributo di partecipazione alla manifestazione di 10,00 euro, pranzo incluso, sarà devoluto in beneficenza. Sarà possibile, inoltre, sostenere la Fondazione “Città della Speranza” effettuando un versamento sul c/c postale n. 13200365 o su uno dei conti correnti presenti sul sito www.cittadellasperanza.org indicando come causale “Vendemmia Solidale nr. 011/15-Tv” o acquistando uno dei quadri che i pittori del Gruppo Artisti Contrada Granda realizzeranno durante la vendemmia trasformando il piazzale della cantina Le Manzane in una galleria d'arte en plein air.
I dipinti avranno come tema “Una luce di Speranza tra i vigneti” e gli artisti potranno ispirarsi al motto dei bambini della Città della Speranza “Voglio diventare grande!”. La Fondazione Città della Speranza, che da vent'anni si impegna nella ricerca oncologica pediatrica, è nata, infatti, perché il sogno di crescere di ogni bambino potesse sempre diventare realtà.
I partner e gli sponsor che hanno condiviso gli obiettivi benefici della vendemmia solidale 2015 sono: Banca della Marca, Ca' del Poggio Ristorante & Resort, Arti Grafiche Conegliano, Dersut Caffè, Dolomiti.it, Foto Francesco Galifi, Gruppo Artisti Contrada Granda, Icas, Kappavideo, Polisportiva Valcervano, Rotas, S'Paul n' Co. Design e Vetreria Etrusca. L'evento è patrocinato dalla Regione del Veneto, dalla Provincia di Treviso e dai Comuni di San Pietro di Feletto, Conegliano, Valdobbiadene con il sostegno del Consorzio Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco.
I posti in cantina sono limitati e su prenotazione. Per le iscrizioni contattare lo 0438 486606 o scrivere una e-mail a info@lemanzane.it.

A Montalcino, Terra Accogliente, il Premio Casato Prime Donne al “Sindaco dei Migranti”

Il 13 settembre a Montalcino il 17° Premio Casato Prime Donne festeggia i suoi vincitori proponendo, anche quest'anno, un personaggio femminile che esce dal coro ed è capace di dare l'esempio e scuotere le coscienze: Giuseppina Maria Nicolini il sindaco del comune più a Sud d'Italia - Lampedusa e Linosa - la prima linea dell'accoglienza dei migranti che cercano rifugio nel nostro Paese.
Giusi Nicolini è una lampedusana ambientalista battagliera che ha dimostrato coraggio e impegno civile nel difficile compito di gestire i primi soccorsi per chi scappa dalle coste africane. A lei un premio, quello Casato Prime Donne, che viene dal mondo agricolo, comparto che si è dimostrato particolarmente capace di integrazione ed ha dato lavoro a 322.000 migranti.
Insieme al Sindaco di Lampedusa e Linosa, verranno premiati 4 divulgatori di altissimo profilo che hanno raccontato al mondo, Montalcino e il suo Brunello. Costanza Calabrese è diventata caporedattore del TG5 a soli 30 anni ed è oggi uno dei personaggi di punta del telegiornale Mediaset. Gaia Pianigiani, giornalista del New York Times e pioniera di un giornalismo “responsive” che dialoga con i lettori, è originaria del Chianti. Walter Speller da sommelier in un ristorante italiano a Berlino a wine writer del reputatissimo www.jancisrobinson.com è quasi un ambasciatore del vino italiano in UK. Infine la fotografia che meglio rappresenta i territori del Brunello e dell'Orcia scelta da una giuria popolare che sta votando on line. Il vincitore arriverà il 31 agosto.
«La giuria composta da Francesca Colombini Cinelli (Presidente), Rosy Bindi, Anselma Dell'Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione ha saputo accendere i riflettori, anche quest'anno, su una donna straordinaria» ha detto Donatella Cinelli Colombini titolare della prima cantina italiana con organico tutto al femminile, che organizza il premio «i tre giornalisti e il fotografo che con lei verranno premiati, hanno colto spunti nuovi del nostro territorio e dei suoi personaggi, riaccendendo l'interesse del pubblico. Per i vincitori abbiamo preparato una festa campestre al Casato Prime Donne con sette eccellenze della gastronomia toscana e naturalmente il Brunello». Ecco l'elenco dei premiati: Premio sul tema “Io e Montalcino” interpretazione personale, anche in chiave fantastica e favolistica di Montalcino nei suoi aspetti storici, culturali, paesaggistici e agricoli, a Costanza Calabrese per il servizio televisivo su Benvenuto Brunello trasmesso il 23 febbraio 2015 nel TG5. Premio Consorzio del Brunello sul tema “Il Brunello e gli altri vini di Montalcino” per giornalisti italiani o stranieri specializzati nel ramo vitivinicolo, verrà consegnato dal Presidente del Consorzio Fabrizio Bindocci a Walter Speller per l'articolo intitolato “2010 Brunello di Montalcino a perfect 60-60-60”, pubblicato in www.jancisrobinson.com il 21 gennaio 2015.
Premio “Montalcino la sua storia, la sua arte e il suo vino” per opere a firma femminile a Gaia Pianigiani per gli articoli “To Landowners, a Preservation Plan Takes On Acrid Untertones” e “A fight over land livelihood in Tuscany” pubblicati nel New York Times del 25 e 26 settembre 2014. Premio “Prima Donna” assegnato dal Presidente della Giuria Francesca Colombini Cinelli a chi si è particolarmente distinta per coraggio e eticità di comportamenti a Giuseppina Maria Nicolini Sindaco di Lampedusa e Linosa.

Conegliano Valdobbiadene DOCG: l'Alta Collina Premia la Qualità del Prosecco Superiore

A oggi, secondo le aspettative, l'annata 2015 sarà una delle migliori vendemmie degli ultimi anni: un'annata favorevole sotto il profilo climatico, caratterizzata da un andamento regolare fino all'inizio dell'estate. Dalla seconda metà di luglio, la zona è stata coinvolta da un'ondata di caldo che ha creato qualche apprensione, ma le piogge di questi ultimi giorni hanno riportato piena normalità contribuendo a rendere il raccolto, sia da un punto di vista qualitativo che quantitativo, in linea con le rese previste dal disciplinare.
La vendemmia è alle porte e i prossimi giorni saranno determinanti per stabilire l'inizio della raccolta, che, in seguito ai prelievi delle uve e ai sopralluoghi in vigneto svolti dai tecnici del Consorzio di Tutela, dovrebbe cominciare verso la prima decade di settembre. In vista della vendemmia, tutti gli attori della filiera produttiva sono impegnati a garantire al consumatore la migliore qualità e il giusto posizionamento sul mercato.
Per avere un quadro più completo della situazione, il 25 Agosto si è riunita, presso la sede del Consorzio, un'assemblea costituita da tutte le Associazioni di Categoria in rappresentanza di viticoltori, imbottigliatori e cooperative, per un'analisi sull'andamento stagionale e di mercato. Dall'incontro, è emersa in modo unanime l'importanza di dare continuità alla strategia consigliata dal Consorzio di Tutela che suggerisce, come negli ultimi anni, di far evolvere in modo equilibrato sia l'offerta del prodotto che i prezzi, indirizzando entrambi verso moderati e graduali aumenti. Tutto questo per accompagnare sul mercato nazionale e internazionale un prodotto che è cresciuto coerentemente sia in volumi che in valore a tassi del 3-5% annuo. Una stabilità produttiva e di mercato che la filiera auspica si mantenga anche per questa vendemmia, all'insegna dell'eccellenza qualitativa espressa soprattutto nei vigneti di collina, dove il lavoro manuale saprà ottenere i risultati migliori. Significante e condivisa è la volontà di convergere su scelte comuni: data l'annata favorevole sotto il profilo qualitativo, si è ribadita l'importanza di un equilibrio produttivo ed economico della denominazione, evitando grandi oscillazioni di prezzi e di volumi.
A questo scopo, dato il favorevole andamento climatico e l'eccellente qualità delle uve, Consorzio e filiera hanno condiviso, assieme alla Regione, la decisione di mettere a “riserva vendemmiale” 10 quintali di uva/ha, per far fronte alle eventuali necessità che si dovessero manifestare nel 2016. Una misura precauzionale che potrà essere utilizzata dai produttori nei prossimi mesi, in funzione dell'andamento del mercato nazionale e internazionale.
Scopo di questa scelta è quello di trasmettere al mercato un messaggio di stabilità e continuità che il Conegliano Valdobbiadene vuole ribadire come elemento caratterizzante della sua lunga storia produttiva. Con l'intento di eseguire un'attenta analisi dell'andamento stagionale e di condividere con i produttori la data di avvio della vendemmia, raccogliendo così le uve nel momento ideale, il Consorzio di Tutela e le associazioni di categoria organizzeranno due incontri pre-vendemmia che si terranno Mercoledì 2 Settembre 2015 alle ore 20:30, presso l'Aula Magna della Scuola Primaria di Rua di Feletto, e Giovedì 3 Settembre 2015 alle ore 20:30, presso Villa dei Cedri di Valdobbiadene.






 Gusto DiVino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Eventi Non Solo Vino 
  Eventi Numero 143, Settembre 2015   
NotiziarioNotiziario  Sommario 
I Sondaggi di DiWineTaste
Prima di servire un vino invecchiato, lo decanti?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   
Cosa dovrebbero migliorare i ristoranti nel servizio del vino?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   
Quale tipo di vino preferisci consumare nel mese di Novembre?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   



Informativa sulla Riservatezza

Scarica la tua DiWineTaste Card gratuita  :  Controlla il tuo Tasso Alcolemico  :  Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su Twitter

Scarica DiWineTaste
Copyright © 2002-2019 Antonello Biancalana, DiWineTaste - Tutti i diritti riservati
Tutti i diritti riservati in accordo alle convenzioni internazionali sul copyright e sul diritto d'autore. Nessuna parte di questa pubblicazione e di questo sito WEB può essere riprodotta o utilizzata in qualsiasi forma e in nessun modo, elettronico o meccanico, senza il consenso scritto di DiWineTaste.