Cultura e Informazione Enologica - Anno XV
Prima Pagina Chi Siamo:Scrivici:Arretrati:Pubblicità:Indice 
Eventi Sondaggi Servire il Vino EnoForum EnoGiochi Luoghi del Vino Aquavitae Guida dei Vini


 Gusto DiVino  Condividi questo articolo   Share on Google+   Sommario della rubrica Produttori Eventi 
  Produttori Numero 21, Estate 2004   
Champagne Marie StuartChampagne Marie Stuart Giornale di CantinaGiornale di Cantina  Sommario 
Numero 20, Giugno 2004 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 22, Settembre 2004

Champagne Marie Stuart

Fondata nel 1897, la prestigiosa Maison, appartenente al Gruppo Alain Thienot, produce raffinati ed eleganti Champagne che esprimono la qualità del territorio da cui provengono

 Fra i vini più celebri e celebrati del mondo si trova - senza ombra di dubbio - lo Champagne, il raffinato vino spumante che da sempre è stato il simbolo di classe, eleganza e del buon vivere. La regione della Champagne - che si trova nella parte settentrionale della Francia, non molto distante da Parigi - è suddivisa in cinque zone di cui le tre più importanti sono la Côte de Blancs, Montagne de Reims e la Vallée de la Marne, a cui si uniscono Aube e Côte de Sézanne. Le uve che dominano incontrastate il paesaggio di questa regione sono lo Chardonnay, il Pinot Nero e il Pinot Meunier, le tre uve con cui si producono i celebri vini dalle preziose collane di bollicine. Nel cuore della regione della Marna ha sede, sin dall'anno della sua fondazione, la Maison de Champagne Marie Stuart.


La sede di Champagne Marie Stuart
La sede di Champagne Marie Stuart

 La Maison porta il nome di Marie Stuart, la generosa e fedele regina, fra le figure più carismatiche del Rinascimento. Marie Stuart fu accolta a Reims dalla zia, la badessa Renée de Lorraine, dove soggiornò per lungo tempo all'Abbazia Saint-Pierre-les Dames. Durante il suo soggiorno, Marie Stuart conquista il cuore di scrittori, poeti e degli abitanti di Reims. Attraverso l'Abbazia in cui soggiorna Marie Stuart, viene aperta, quando ancora la rivoluzione è in atto, la via del Levant che più tardi prenderà il nome della celebre regina. Nel 1897 Maître Daubresse, una nota personalità di Reims, fonda la Maison de Champagne e sceglie, per la prima volta, il nome di una regina per onorare il vino più prestigioso del mondo: nasce così la storia dello Champagne Marie Stuart.

 Marie Stuart è oggi considerata fra le più prestigiose marche di Champagne, un'appartenenza confermata dalla classe e dall'eleganza dei suoi vini. Sin dalla sua fondazione la Maison de Champagne Marie Stuart ha come sede un suggestivo ed elegante complesso architettonico che comprende, oltre alla sala ricevimenti e gli uffici aziendali, anche le cantine dove vengono prodotti i diversi millesimati oltre ad un'altra cantina in cui soggiornano cinque milioni di bottiglie. Le uve utilizzate per la produzione degli Champagne provengono da vigneti rigorosamente selezionati dalle tre grandi zone della Champagne: Côte de Blancs, Montagne de Reims e la Vallée de la Marne. L'assemblaggio (assemblage) dei vini è scrupolosamente selezionato, secondo la tradizione Marie Stuart, dall'enologo e capo cantina Laurent Fedou.


Cantina di maturazione:
remuage manuale delle bottiglie di Champagne
Cantina di maturazione: remuage manuale delle bottiglie di Champagne

 Marie Stuart è oggi parte del Gruppo Alain Thienot, settimo gruppo della Champagne che comprende altre quattro prestigiose marche: Champagne Alain Thienot, Champagne Joseph Perrier, Champagne Canard-Duchêne e Champagne Malard. Negli ultimi quattro anni il Gruppo Alain Thienot ha operato in modo particolare all'introduzione dei suoi Champagne nel mercato Italiano, focalizzando i propri intenti su Marie Stuart, oggi presente in molti alberghi e ristoranti di alta qualità delle principali città Italiane, e partecipando inoltre in modo attivo a diversi eventi sociali e mondani fra cui la ricorrenza della Festa della Donna. Il Gruppo Alain Thienot comprende inoltre aziende vinicole in alcune zone della regione di Bordeaux fra cui Château de Ricaud, Château Rahoul, Château La Garance e Château Haut Gros Caillou.

 La produzione degli Champagne Marie Stuart è scrupolosa e ogni fase è controllata con rigore. Non appena le uve sono state pigiate, il mosto viene assaggiato prima di essere avviato alle normali procedure di vinificazione in modo da destinare qualità omogenee di prodotto allo stesso stile di vino. Al termine della vinificazione, tutti i vini vengono assaggiati, indipendentemente dalla loro origine e dall'annata, e sono quindi classificati da un apposito gruppo di assaggiatori in accordo a principi puramente sensoriali. La miscela che comporrà la cuvée viene controllata e corretta in fasi successive e fino a quando non riceve l'unanime consenso da parte di tutti i degustatori che l'hanno creata.


 

 La selezione degli Champagne Marie Stuart è decisamente interessante e di ottima qualità. Lo Champagne Brut Tradition, prodotto con il classico uvaggio Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Meunier, esprime una raffinata ed elegante delicatezza sia al naso sia in bocca. Decisamente convincente e di grande classe lo Champagne Brut Rosé Tradition - che si presenta con un bellissimo e incantevole colore rosato - con i suoi freschi e fragranti aromi e sapori di frutta è estremamente piacevole e ben fatto. Un'altra piacevole sorpresa è offerta dallo Champagne Demi-Sec Tradition - una tipologia piuttosto rara e poco consueta rispetto ai diffusi brut - che esprime la sua pregevole eleganza già al naso e confermata dal gusto abboccato e morbido: una combinazione molto riuscita e di grande piacevolezza. Lo Champagne Brut Millésime 1997 stupisce per la sua raffinata complessità e varietà di aromi, di ottima struttura, anche in bocca conferma la sua innegabile classe con una piacevole morbidezza e personalità. Infine conclude la rassegna l'ottimo Champagne Cuvée de la Sommelière che beneficia pienamente dei cinque anni di affinamento sui propri lieviti. La Cuvée de la Sommelière esprime la piena eleganza dello Chardonnay a cui si affianca il buon supporto del Pinot Nero: il risultato è convincente e di grande classe, aromi eleganti e raffinati che si confermano al gusto unitamente ad una buona struttura e morbidezza. Uno Champagne molto ben fatto di spiccata eleganza e classe.

 




Legenda dei punteggi

Sufficiente    Abbastanza Buono    Buono
Ottimo    Eccellente
Vino eccellente nella sua categoria Vino eccellente nella sua categoria
Vino con buon rapporto qualità/prezzo Vino con buon rapporto qualità/prezzo
I prezzi sono da considerarsi indicativi in quanto possono subire variazioni a seconda del paese
e del luogo in cui vengono acquistati i vini




Champagne Brut Tradition, Champagne Marie Stuart (Francia)
Champagne Brut Tradition
Champagne Marie Stuart (Francia)
Uvaggio: Chardonnay (25%), Pinot Nero (60%), Pinot Meunier (15%)
Prezzo: € 31,00 Punteggio:
Questo Champagne si presenta con un colore giallo paglierino brillante e sfumature di giallo dorato, molto trasparente, buona effervescenza, perlage fine e persistente. Al naso rivela aromi intensi, puliti, gradevoli ed eleganti che si aprono con note di lievito e crosta di pane seguite da aromi di banana, biancospino, mela cotogna, brioche, litchi, pera, pompelmo, nocciola e susina. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, un attacco fresco ed effervescente, comunque ben equilibrato, buon corpo, sapori intensi, piacevole. Il finale è persistente con ricordi di pera, susina, nocciola e pompelmo. Questo Champagne matura sui propri lieviti per 3 anni.
Abbinamento: Pasta e risotto con pesce e crostacei, Carne bianca saltata con funghi, Zuppe di pesce



Champagne Demi-Sec, Champagne Marie Stuart (Francia)
Champagne Demi-Sec
Champagne Marie Stuart (Francia)
Uvaggio: Chardonnay (25%), Pinot Nero (60%), Pinot Meunier (15%)
Prezzo: € 31,00 Punteggio:
Alla vista si presenta con un colore giallo paglierino brillante e sfumature di giallo paglierino, molto trasparente, buona effervescenza, perlage fine e persistente. Al naso esprime aromi intensi, puliti, gradevoli e raffinati che si aprono con note di banana e lievito seguite da aromi di ananas, biancospino, brioche, crosta di pane, mela cotogna e pera. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, un attacco fresco e effervescente con piacevole accenno dolce, comunque ben equilibrato, buon corpo, sapori intensi, piacevole. Il finale è persistente con ricordi di banana, mela cotogna e ananas. Uno Champagne ben fatto.
Abbinamento: Pasta e risotto con pesce e crostacei, Crostacei saltati, Semifreddo, Dessert



Champagne Brut Rosé, Champagne Marie Stuart (Francia)
Champagne Brut Rosé
Champagne Marie Stuart (Francia)
Uvaggio: Chardonnay (25%), Pinot Nero (60%), Pinot Meunier (15%)
Prezzo: € 45,00 Punteggio:
Questo Champagne si presenta con un colore rosa buccia di cipolla e sfumature rosa salmone, molto trasparente, buona effervescenza, perlage fine e persistente. Al naso esprime aromi intensi, puliti, gradevoli, raffinati ed eleganti che si aprono con note di lampone, mandarino e ciliegia seguite da aromi di fragola, crosta di pane, lievito, banana, litchi, mela e ciclamino. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, un attacco fresco ed effervescente, comunque ben equilibrato, buon corpo, sapori intensi, piacevole. Il finale è persistente con ricordi di lampone, ciliegia e fragola. Un vino ben fatto. Questo Champagne matura sui propri lieviti per 3 anni.
Abbinamento: Pasta e risotti con carne, pesce, crostacei e verdure, Pesce saltato, Carne saltata



Champagne Brut Millésime 1997, Champagne Marie Stuart (Francia)
Champagne Brut Millésime 1997
Champagne Marie Stuart (Francia)
Uvaggio: Chardonnay (80%), Pinot Nero (20%)
Prezzo: € 49,00 Punteggio: Vino eccellente nella sua categoria
Questo Champagne si presenta con un colore giallo paglierino brillante e sfumature di giallo paglierino, molto trasparente, buona effervescenza, perlage fine e persistente. Al naso rivela buona personalità con aromi intensi, puliti, gradevoli ed eleganti che si aprono con note di banana, susina e lievito seguite da aromi di crosta di pane, litchi, brioche, miele, nocciola, pera, pompelmo e pralina. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, un attacco fresco ed effervescente, comunque ben equilibrato, buon corpo, sapori intensi, piacevole. Il finale è persistente con ricordi di banana, pera, pompelmo e susina. Uno Champagne ben fatto.
Abbinamento: Pasta e risotto con pesce, carne e crostacei, Pesce arrosto, Carne saltata, Zuppe di funghi



Champagne Cuvée de La Sommelière, Champagne Marie Stuart (Francia)
Champagne Cuvée de La Sommelière
Champagne Marie Stuart (Francia)
Uvaggio: Chardonnay (90%), Pinot Nero (10%)
Prezzo: € 60,00 Punteggio: Vino eccellente nella sua categoria
Questo Champagne si presenta con un colore giallo paglierino brillante e sfumature di giallo verdolino, molto trasparente, buona effervescenza, perlage fine e persistente. Al naso esprime buona personalità con aromi intensi, puliti, gradevoli ed eleganti che si aprono con note di lievito, burro e crosta di pane seguite da buoni aromi di banana, biancospino, ginestra, mela, nocciola, miele d'acacia e pompelmo. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, un attacco fresco ed effervescente, comunque ben equilibrato, buon corpo, sapori intensi, piacevole. Il finale è persistente con buoni ricordi di pompelmo, mela e banana. Uno Champagne ben fatto. Questo Champagne matura sui propri lieviti per cinque anni.
Abbinamento: Carne arrosto, Pesce arrosto, Stufati di carne e pesce



Champagne Marie Stuart Italia - Strada Brandizzo, 243 - 10088 Volpiano, Torino - Tel. 011 9826603 - Enologo: Laurent Fedou - Anno fondazione: 1897 - Produzione: (Gruppo Alain Thienot) 7.000.000 bottiglie - E-Mail: qualidis@wanadoo.fr - WEB: www.mariestuart.fr


 Gusto DiVino  Condividi questo articolo   Share on Google+   Sommario della rubrica Produttori Eventi 
  Produttori Numero 21, Estate 2004   
Champagne Marie StuartChampagne Marie Stuart Giornale di CantinaGiornale di Cantina  Sommario 
Numero 20, Giugno 2004 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 22, Settembre 2004

Giornale di Cantina


 Questa rubrica è riservata ai produttori di vino che intendono rendere note particolari attività produttive, annunciare nuovi prodotti o semplicemente comunicare alla clientela informazioni e promozioni sulla propria attività e i propri prodotti. Inviare le notizie da pubblicare al nostro indirizzo e-mail.

 



Carlo Pellegrino Presenta Tripudium

La Carlo Pellegrino & C. S.p.A. di Marsala (Trapani), tra le aziende storiche del vino siciliano, non si è lasciata sfuggire la “vetrina Milanese” del MiWine, per far degustare i Marsala di pregio e i vini da tavola, a marchio Duca di Castelmonte, presso il padiglione 15 allo stand E15.
L'ultimo “neonato” è il Tripudium, un Sicilia I.G.T. rosso di grande personalità, realizzato per il 60% con uve Nero d'Avola, il 20% Cabernet Sauvignon e il restante 20% da Syrah e un anno di affinamento in barrique Francesi di media tostatura. Dal colore rubino intenso, ha profumo di frutti rossi maturi e note speziate, con vaghi sentori di legno ben bilanciati nell'intenso bouquet. Il sapore è caldo, morbido, persistente, di robusta struttura, soffice di tannini e retrogusto fruttato. Un rosso da 14° da abbinare a carne, formaggi stagionati e/o erborinati a pasta tenera. Una bottiglia di pregio da stappare almeno un'ora prima di essere consumata e da servire a una temperatura di 16° C.
Carlo Pellegrino, azienda vinicola in forte crescita, ha di recente acquisito nuovi terreni a Pantelleria, in località Cufurà. Sull'isola, dal 1992, è presente una delle unità produttive dedicate alla produzione di moscato e passito di Pantelleria.


Umberto Cesari Presenta Laurento

Umberto Cesari, prestigioso produttore di Castel San Pietro Terme (Bologna), è noto per i suoi straordinari Sangiovese di Romagna di bella personalità. Una passione che tuttora lo sprona a lanciarsi in sempre nuove sfide per offrire vini che sappiano corrispondere al meglio alla terra di Romagna. Ecco, dunque, una nuova proposta, un Sangiovese di Romagna DOC Riserva che stupisce per il grande carattere. Per questo Sangiovese che nasce dal podere Laurento ci si è voluti riallacciare ad un nome estremamente importante nella storia viticola dell'azienda Umberto Cesari: Laurento è, infatti, il nome di un podere che domina tutta l'azienda agricola; situato a 200 metri di altitudine permette, in inverno, nelle giornate limpide, di riconoscere l'Appennino Toscano innevato.
Il podere Laurento è stato il compimento di un sogno durato vent'anni: appezzamento antichissimo, è un nome importante nella storia rurale di Castel San Pietro Terme, poiché da sempre di proprietà della Curia di Bologna. Solo nel 1985 Umberto Cesari riuscì ad acquistarlo realizzando, nel punto più panoramico dei 15 ettari del podere, una suggestiva cantina d'invecchiamento per la maturazione dei suoi rossi più pregiati. Oggi il podere Laurento si è trasformato in un vigneto specializzato con cloni selezionati e sperimentali condotto con la collaborazione della Facoltà di Agraria dell'Università di Bologna: 2,6 ettari allevati a Chardonnay, 6,5 ettari a Sangiovese, 2,5 ettari a Cabernet Sauvignon. Le uve delle vendemmie antecedenti all'anno 2000, provenienti da questo appezzamento, sono sempre state impiegate nella produzione del Sangiovese Riserva. Dal 2000, però, visto il carattere eccezionale di questa produzione, si è deciso di avviare una selezione del Sangiovese grosso per produrre una Riserva impreziosita da un apporto del 10 per cento di uve Cabernet Sauvignon. Il Sangiovese di Romagna DOC Riserva Podere Laurento 2000 è un rosso di grande struttura, con profumi di frutta matura e di frutti di bosco, sentori di legno, morbido e poco tannico. Un vino piacevolissimo, ideale con carni rosse, cacciagione e primi piatti saporiti, favorito da un equilibrato rapporto prezzo-qualità: intorno ai € 9,00 in enoteca.



 Gusto DiVino  Condividi questo articolo   Share on Google+   Sommario della rubrica Produttori Eventi 
  Produttori Numero 21, Estate 2004   
Champagne Marie StuartChampagne Marie Stuart Giornale di CantinaGiornale di Cantina  Sommario 
I Sondaggi di DiWineTaste
Ogni quanto ti capita di aprire una bottiglia con "odore di tappo"?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   Share on Google+ 
In quale comune si producono i migliori Barbaresco?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   Share on Google+ 
Quale tipo di vino preferisci consumare nel mese di Settembre?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   Share on Google+ 


Eventi Sondaggi Servire il Vino EnoForum EnoGiochi Luoghi del Vino Aquavitae Guida dei Vini
Prima Pagina Chi Siamo:Scrivici:Arretrati:Pubblicità:Indice 

Informativa sulla Riservatezza

Scarica la tua DiWineTaste Card gratuita  :  Controlla il tuo Tasso Alcolemico  :  Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su Twitter

Scarica DiWineTaste
Copyright © 2002-2017 Antonello Biancalana, DiWineTaste - Tutti i diritti riservati
Tutti i diritti riservati in accordo alle convenzioni internazionali sul copyright e sul diritto d'autore. Nessuna parte di questa pubblicazione e di questo sito WEB può essere riprodotta o utilizzata in qualsiasi forma e in nessun modo, elettronico o meccanico, senza il consenso scritto di DiWineTaste.