Cultura e Informazione Enologica dal 2002 - Anno XVII
×
Prima Pagina Eventi Guida dei Vini Vino del Giorno Aquavitae Guida ai Luoghi del Vino Podcast Sondaggi EnoGiochi EnoForum Il Servizio del Vino Alcol Test
Segui DiWineTaste in DiWineTaste Mobile per Android DiWineTaste Mobile per iOS Diventa Utente Registrato Abbonati alla Mailing List Segnala DiWineTaste a un Amico Scarica la DiWineTaste Card
Chi Siamo Scrivici Arretrati Pubblicità Indice Generale
Informativa sulla Riservatezza
 


 Gusto DiVino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Eventi Non Solo Vino 
  Eventi Numero 112, Novembre 2012   
TasteUmbria: l'Italia del Vino si Incontra in UmbriaTasteUmbria: l'Italia del Vino si Incontra in Umbria NotiziarioNotiziario  Sommario 
Numero 111, Ottobre 2012 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 113, Dicembre 2012

TasteUmbria: l'Italia del Vino si Incontra in Umbria

Si è svolta a Montefalco la prima edizione di TasteUmbria, un incontro con ventisette produttori italiani e i loro vini

 Si è svolta, dal 19 al 21 ottobre, la prima edizione di TasteUmbria, in occasione della quale alcuni fra i migliori produttori di vino italiani si sono dati appuntamento a Montefalco, presentando i propri vini alla stampa internazionale. L'iniziativa nasce grazie all'idea di cinque produttori dell'Umbria - Fattoria Colleallodole, Villa Mongalli e Tabarrini di Montefalco, Roccafiore di Todi e Madrevite di Castiglione del Lago - che hanno deciso di mettere a confronto i propri vini con quelli di altri produttori italiani. Sono stati infatti degustati e messi a confronto, secondo il metodo della degustazione alla cieca, 14 vini bianchi e 19 vini rossi, sottoposti al giudizio di esperti e giornalisti provenienti da tutto il mondo. Va detto che non si è trattata di una competizione enologica, ma semplicemente di un banco di assaggio con lo scopo di fare conoscere alcune delle eccellenze enologiche d'Italia, compresi i migliori vini dei cinque produttori Umbri che hanno organizzato la manifestazione.


La degustazione dei vini rossi a
TasteUmbria
La degustazione dei vini rossi a TasteUmbria

 TasteUmbria è stata anche un'occasione per fare conoscere e apprezzare agli ospiti esteri, le bellezze monumentali e gastronomiche dell'Umbria - da sempre conosciuta come il “Cuore Verde d'Italia” - favorendo la promozione turistica della regione. I primi due giorni della manifestazione si sono concentrati prevalentemente sulla promozione del turismo enogastronomico dell'Umbria, con visite alle cantine dei cinque produttori che hanno organizzato la manifestazione. TasteUmbria ha visto il suo momento più significativo con la degustazione alla cieca dei vini delle cantine partecipanti, un momento che ha idealmente unito l'intero Paese nell'unico obiettivo di fare conoscere i loro territori e le loro eccellenze enologiche. Gli oltre 60 giornalisti ed esperti del settore, italiani e stranieri, hanno potuto quindi confrontarsi con le tante espressioni enologiche, tutte raccolte in un'unica opportunità, portando nei calici varietà e vini da quasi tutte le regioni d'Italia.

 Questo l'elenco dei ventisette produttori che hanno messo a confronto le loro migliori produzioni a TasteUmbria: Giacomo Fenocchio, Ettore Germano, Köfererhof - Günther Kershbaumer, Tenuta Ansitz Waldgries, Ronco del Gelso, Aldo Rainoldi, Inama, Nicolis, La Cerbaiola - Salvioni, Isole & Olena, Le Macchiole, La Fornace, Fattoria San Lorenzo, La Valentina, Valentini, Pietracupa, Nanni Copè, Morella, Elena Fucci, Passopisciaro, Girolamo Russo, Graci, Fattoria Colleallodole, Madrevite, Roccafiore, Tabarrini e Villa Mongalli. La bella e interessante giornata - che si è svolta presso la cantina Tabarrini di Turrita di Montefalco, immersa nel verde paesaggio Umbro - è iniziata con la degustazione dei vini bianchi e rossi, seguita da un momento conviviale, nel quale sono stati serviti i vini di tutti i produttori presenti, consentendone l'apprezzamento con la buona tavola. Il pomeriggio è stato dedicato alla visita turistica delle località di Bevagna e Montefalco, per poi concludersi con una cena, a base di piatti tradizionali a base di pesce di lago e servita nell'isola Polvese del lago Trasimeno. I partecipanti hanno raggiunto la suggestiva isola a bordo di un battello nel quale è stato servito un aperitivo con i vini dei produttori partecipanti.

 



 Gusto DiVino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Eventi Non Solo Vino 
  Eventi Numero 112, Novembre 2012   
TasteUmbria: l'Italia del Vino si Incontra in UmbriaTasteUmbria: l'Italia del Vino si Incontra in Umbria NotiziarioNotiziario  Sommario 
Numero 111, Ottobre 2012 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 113, Dicembre 2012

Notiziario


 In questa rubrica sono pubblicate notizie e informazioni relativamente a eventi e manifestazioni riguardanti il mondo del vino e dell'enogastronomia. Chiunque sia interessato a rendere noti avvenimenti e manifestazioni può comunicarlo alla nostra redazione all'indirizzo e-mail.

 

Lambrusco Emilia IGT, i Produttori Sono d'Accordo


 
Il Lambrusco, da sempre, è il vino emiliano per eccellenza. Il 9 ottobre l'impegno dei produttori nel ribadire questo concetto e tutelare la tipicità del Lambrusco Emilia IGT ha compiuto un importante passo avanti, con il Pubblico Accertamento che si è svolto a Modena su convocazione del MIPAAF e della Regione. In un'ora di consultazione, i produttori vinicoli emiliani hanno ribadito il loro sì al nuovo disciplinare che consente la presa di spuma solo nelle province di Modena, Reggio Emilia, Parma e Piacenza e in parte di quelle di Bologna, Forlì-Cesena, Ravenna, Mantova e Cremona. «Alla riunione di Pubblico Accertamento sono pervenute 5.423 deleghe e tra i presenti non si sono levate voci contrarie al testo proposto.» commenta Ermi Bagni, direttore del Consorzio per la tutela dei vini dell'Emilia IGT, che rappresenta il 70% delle cantine che utilizzano questa denominazione. «Quello che più ci fa piacere è proprio la consapevolezza dimostrata dai produttori dell'importanza di questa evoluzione normativa e la loro determinazione a portarla avanti.»
Il Presidente di Enoteca Regionale Emilia Romagna Gian Alfonso Roda sottolinea la portata delle modifiche proposte: «Il Lambrusco rappresenta il 2,5% del vino italiano ed è prodotto in Emilia Romagna da più di 8.000 cantine. Per la qualità che ha raggiunto questo vino è oggi sempre più apprezzato in Italia e sui mercati internazionali. Le vendite all'estero si avvicinano a 200 Milioni di Euro, pari al 65% del totale dell'export Emiliano Romagnolo di vino. La modifica al disciplinare dell'Emilia IGT sarà dunque di grande impatto ed è particolarmente importante perché fornisce regole precise volte ad associare più strettamente il Lambrusco al territorio, dando slancio al brand e facilitando l'attività di controllo.»
Il 30 ottobre il disciplinare, il primo nel settore vitivinicolo italiano a seguire l'iter europeo, sarà esaminato dal Comitato Nazionale Vini e, in caso di approvazione, alla Commissione Europea. Se gli sviluppi confermano gli auspici nei primi mesi del 2013 i produttori emiliani potranno brindare alla convalida del nuovo disciplinare da parte di Bruxelles.

A Firenze le Capitali del Vino

Dal 4 all'8 novembre 2012, in concomitanza con Florens 2012, Firenze ospiterà l'Annual General Meeting delle Capitali del vino. La scelta è caduta su Firenze, in concomitanza con il 500° anniversario della morte di Amerigo Vespucci, e il summit si svolgerà in collaborazione con la biennale della cultura “Florens 2012” e con la biennale enogastronomica.
L'Annual General Meeting del Great Wine Capitals sarà un'occasione unica, in cui i rappresentanti delle nove capitali mondiali della produzione vitivinicola, che rappresentano Bordeaux (per la Francia), Mainz (per la Germania), Porto (per il Portogallo), Bilbao La Rioja (per la Spagna), San Francisco - Napa Valley (per gli Stati Uniti), Capetown (per il Sud Africa), Mendoza (per l'Argentina), Christchurch-South Island (per la Nuova Zelanda), oltre a Firenze per l'Italia, si incontreranno per sviluppare insieme programmi di cooperazione internazionale, per promuovere il turismo del vino e per facilitare scambi economici, culturali e accademici incentrati su questa risorsa, agricola e culturale al contempo.
Molti gli appuntamenti in programma, alcuni tecnici, altri aperti al grande pubblico e altri ancora riservati alla stampa specializzata. Si segnala in particolare la degustazione internazionale all'Hotel Bernini “God Save the Great Wine Capitals!” il 6 novembre alle 19, quando, con la collaborazione dell'Associazione Italiana Sommeliers, sarà possibile assaggiare una selezione dei migliori vini per ciascuna delle città/regioni presenti, oltre che delle aziende locali, grazie alla presenza dei quattro consorzi vitivinicoli della provincia (Chianti, Chianti Classico, Chianti Rufina, Chianti Colli fiorentini).
Giovedì 8 novembre, nel Museo degli Argenti in Palazzo Pitti, si terrà la premiazione del “Best Of Wine Tourism Award”, premio internazionale, assegnato ogni anno alle migliori strutture ricettive - che si sono distinte per dettagliate specializzazioni inerenti al settore vino - individuate dalle giurie delle nove capitali. Per informazioni www.agmfirenze2012.com






 Gusto DiVino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Eventi Non Solo Vino 
  Eventi Numero 112, Novembre 2012   
TasteUmbria: l'Italia del Vino si Incontra in UmbriaTasteUmbria: l'Italia del Vino si Incontra in Umbria NotiziarioNotiziario  Sommario 
I Sondaggi di DiWineTaste
Quando acquisti un vino, sei più interessato a quelli di:


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   
Cos'e più importante nella scelta di un vino?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   
Quale tipo di vino preferisci consumare nel mese di Agosto?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   



Informativa sulla Riservatezza

Scarica la tua DiWineTaste Card gratuita  :  Controlla il tuo Tasso Alcolemico  :  Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su Twitter

Scarica DiWineTaste
Copyright © 2002-2019 Antonello Biancalana, DiWineTaste - Tutti i diritti riservati
Tutti i diritti riservati in accordo alle convenzioni internazionali sul copyright e sul diritto d'autore. Nessuna parte di questa pubblicazione e di questo sito WEB può essere riprodotta o utilizzata in qualsiasi forma e in nessun modo, elettronico o meccanico, senza il consenso scritto di DiWineTaste.