Cultura e Informazione Enologica dal 2002 - Anno XVII
×
Prima Pagina Eventi Guida dei Vini Vino del Giorno Aquavitae Guida ai Luoghi del Vino Podcast Sondaggi EnoGiochi EnoForum Il Servizio del Vino Alcol Test
Segui DiWineTaste in DiWineTaste Mobile per Android DiWineTaste Mobile per iOS Diventa Utente Registrato Abbonati alla Mailing List Segnala DiWineTaste a un Amico Scarica la DiWineTaste Card
Chi Siamo Scrivici Arretrati Pubblicità Indice Generale
Informativa sulla Riservatezza
 


 Gusto DiVino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Eventi Non Solo Vino 
  Eventi Numero 71, Febbraio 2009   
NotiziarioNotiziario  Sommario 
Numero 70, Gennaio 2009 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 72, Marzo 2009

Notiziario


 In questa rubrica sono pubblicate notizie e informazioni relativamente a eventi e manifestazioni riguardanti il mondo del vino e dell'enogastronomia. Chiunque sia interessato a rendere noti avvenimenti e manifestazioni può comunicarlo alla nostra redazione all'indirizzo e-mail.

 

Vini ad Arte: Benvenuto Sangiovese!


 
Chi pensa che Sangiovese voglia dire solo Toscana non può mancare a Vini ad Arte! Il 22 e 23 febbraio, presso il Museo Internazionale della Ceramica di Faenza, l'Altro Sangiovese, il Sangiovese di Romagna, mostrerà una realtà tutta da scoprire. L'evento, aperto la domenica al pubblico e il lunedì agli operatori, terrà a battesimo l'anteprima della nuova annata di questo straordinario vino, che nulla ha da invidiare ai più noti cugini toscani. Protagonisti saranno gli otto soci fondatori del Convito di Romagna, Tre Monti, Stefano Ferrucci, Fattoria Zerbina, Poderi Morini, Calonga, Drei Donà - La Palazza, San Patrignano e San Valentino, e venti aziende del territorio selezionate come ospiti dal Convito. «Il nostro obiettivo è fare conoscere una delle migliori espressioni del Sangiovese. Per questo ci siamo riuniti in un consorzio volontario che autofinanzia le sue attività: non ci sentivamo rappresentati dalle istituzioni e così abbiamo deciso di creare noi una struttura autonoma» - afferma Enrico Drei Donà, Presidente del Convito di Romagna - «Siamo convinti che l'unione fa la forza e per questo abbiamo deciso di aprire Vini ad Arte anche alle altre aziende del territorio che producono qualità, per offrire ai visitatori una panoramica completa del Sangiovese di Romagna. Il Convito, infine, è il luogo dello scambio di opinioni, e abbiamo quindi creato un dialogo anche con colleghi lontani: i piccoli produttori della Champagne, vocati come noi all'eccellenza, che a Vini ad Arte presenteranno le loro selezioni».
Questa mentalità aperta sta portando ad ottenere grandi risultati. Grazie al lavoro del Convito di Romagna, consorzio volontario composto dalle otto aziende di riferimento del territorio, oggi il Sangiovese di Romagna ha tutte le carte in regola per stare allo stesso tavolo di Brunello di Montalcino, Nobile di Montepulciano e Chianti Classico. Anzi, se l'immagine di questi ultimi è stata recentemente messa in discussione, per il Sangiovese di Romagna è in continua ascesa. Alta qualità, regole rigide e un pizzico di umiltà sono le carte vincenti anche per il futuro. Il territorio, infatti, sta ottenendo riconoscimenti crescenti e punta sempre più su questo vitigno tanto che, presto, il disciplinare di produzione ridurrà dal 15 al 5% la quantità di altre uve che possono concorrere all'uvaggio delle riserve più importanti. Per i soci del Convito è giunto quindi il momento di fare conoscere la Romagna, una delle regioni più vocate per la produzione del Sangiovese, capace di esprimere molti cru. E non si tratta di una lotta con la vicina Toscana. In Romagna il Sangiovese affonda le proprie radici nelle argille calcaree che gli permettono di esprime un carattere elegante ed austero abbinato sempre ad una nota fruttata precisa ed immediata grazie all'esposizione ampia delle proprie colline, estremamente eterogenee, che partono dall'entroterra imolese per approfondirsi alle pendici più alte dell'Appennino Faentino e Forlivese fino a degradare verso l'area più marittima dei colli riminesi.
Durante la due giorni di Vini ad Arte, i giornalisti avranno la possibilità di degustare l'intera produzione, incontrando i produttori o scegliendo “il salotto”, sala a loro riservata, dedicata alle degustazioni alla cieca. E per il pubblico sarà anche un'occasione per conoscere il territorio goloso e ospitale della Romagna e le sue bellezze artistiche. Nel pieno rispetto del nome “Vini ad Arte”, infatti, tutti i visitatori avranno la possibilità di visitare il Museo Internazionale della Ceramica, una delle eccellenze del territorio.

 


 Gusto DiVino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Eventi Non Solo Vino 
  Eventi Numero 71, Febbraio 2009   
NotiziarioNotiziario  Sommario 
I Sondaggi di DiWineTaste
Quando acquisti un vino, sei più interessato a quelli di:


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   
Cos'e più importante nella scelta di un vino?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   
Quale tipo di vino preferisci consumare nel mese di Settembre?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   



Informativa sulla Riservatezza

Scarica la tua DiWineTaste Card gratuita  :  Controlla il tuo Tasso Alcolemico  :  Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su Twitter

Scarica DiWineTaste
Copyright © 2002-2019 Antonello Biancalana, DiWineTaste - Tutti i diritti riservati
Tutti i diritti riservati in accordo alle convenzioni internazionali sul copyright e sul diritto d'autore. Nessuna parte di questa pubblicazione e di questo sito WEB può essere riprodotta o utilizzata in qualsiasi forma e in nessun modo, elettronico o meccanico, senza il consenso scritto di DiWineTaste.