Cultura e Informazione Enologica dal 2002 - Anno XVIII
×
Prima Pagina Eventi Guida dei Vini Vino del Giorno Aquavitae Guida ai Luoghi del Vino Podcast Sondaggi EnoGiochi EnoForum Il Servizio del Vino Alcol Test
Segui DiWineTaste in DiWineTaste Mobile per Android DiWineTaste Mobile per iOS Diventa Utente Registrato Abbonati alla Mailing List Segnala DiWineTaste a un Amico Scarica la DiWineTaste Card
Chi Siamo Scrivici Arretrati Pubblicità Indice Generale
Informativa sulla Riservatezza
 


 Gusto DiVino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Eventi Non Solo Vino 
  Eventi Numero 88, Settembre 2010   
NotiziarioNotiziario  Sommario 
Numero 87, Estate 2010 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 89, Ottobre 2010

Notiziario


 In questa rubrica sono pubblicate notizie e informazioni relativamente a eventi e manifestazioni riguardanti il mondo del vino e dell'enogastronomia. Chiunque sia interessato a rendere noti avvenimenti e manifestazioni può comunicarlo alla nostra redazione all'indirizzo e-mail.

 

Il Miglior Riesling del Mondo Ospite a Roma


 
Dopo il grande successo della manifestazione “Riesling a Roma” dello scorso anno, il Ministero dell'Agricoltura del Rheinland-Pfalz (Ministerium für Wirtschaft, Verkehr, Landwirtschaft und Weinbau) ha deciso di svolgere la premiazione del concorso biennale “Best of Riesling” proprio nella Città Eterna. Più di 1900 vini provenienti da dieci paesi dei quattro continenti prenderanno parte all'edizione del 2010. Perciò l'evento “Best of Riesling” può essere considerato il più importante confronto ufficiale del mondo di Riesling.
Il Rheinland-Pfalz, Deutschland Weinland Nummer 1 (il Land tedesco della Renania-Palatinato, maggiore produttore di vino in Germania), vuole così incrementare il grado di conoscenza di questo eccellente vitigno bianco in Italia. Proprio per questo consegnerà i premi l'unico ministro tedesco per la viticoltura (il Rheinland-Pfalz è l'unica regione della Germania ad avere un ministero specializzato nella viticoltura), Hendrik Hering, insieme con la “regina del vino” Sonja Christ. La premiazione si terrà giovedì 2 settembre 2010 nell'Accademia Tedesca di Villa Massimo. Sarà possibile degustare i vini classificatisi ai primi 3 posti di ogni categoria.
Il premio internazionale “Best of Riesling” viene istituito nel 2000 per incrementare la conoscenza di questo vino a livello internazionale. Una giuria specializzata costituita da esperti provenienti da tutto il mondo, sommelier, enologi, produttori vinicoli, commercianti e giornalisti del settore scelgono ogni due anni i vini vincitori nelle quattro categorie “secco”, “semisecco”, “fruttato dolce” e “dolce”. Inoltre premi speciali vengono assegnati al “Miglior Riesling del Nuovo Mondo”, al “Miglior Riesling d'Europa” e alla “Migliore collezione di Riesling”.
Con i suoi 16.000 ettari dislocati nella Germania sud-occidentale il Rheinland-Pfalz ha la più estesa superficie coltivata a Riesling del mondo. Il Riesling viene considerato a livello internazionale come la “regina delle uve bianche”, perché come nessun altro vitigno rispecchia le caratteristiche del terroir. Il Riesling viene prodotto con sempre maggiore successo e qualità anche in altre zone, come l'Alsazia, l'Austria, l'Italia, il Sud Africa e l'Australia.
L'origine del Riesling non è chiara, ma si tratta di un vitigno nato in Germania, in un'area compresa tra i fiumi Reno e Mosella. Alcune testimonianze storiche affermano che questo vitigno era diffuso e ampiamente coltivato lungo il corso del Reno già nel XV secolo. Altre fonti, inoltre, sostengono che il Riesling fosse coltivato in Germania in epoca precedente, almeno 2.000 anni fa.

“Prisecco”: i Consorzi di Tutela Intervengono

Contro il Prisecco si sta già preparando un'azione legale da parte del Consorzio Tutela Conegliano Valdobbiadene, ente che difende l'area storica di produzione del Prosecco e da parte del Consorzio DOC, istituzione che protegge la neonata DOC Prosecco.
«Il Prisecco è solo l'ultimo caso di imitazione di un prodotto di successo come il Prosecco da parte della Germania, paese che da oltre vent'anni propone nel mercato contraffazioni del vino simbolo della marca trevigiana. - dichiara Franco Adami, presidente Consorzio Tutela Conegliano Valdobbiadene - Per contrastare questo fenomeno lo scorso anno i produttori dell'area storica di Conegliano Valdobbiadene e delle provincie autorizzare alla produzione di Prosecco, hanno introdotto la nuova normativa che prevede il passaggio del nome Prosecco da varietà di uva a vino di denominazione d'origine quindi protetto dalle Normative Europee.»
«La creazione della DOC Prosecco ha l'obiettivo di tutelare il lavoro dei produttori che, onestamente, credono in questo vino - conclude Fulvio Brunetta, Presidente della DOC Prosecco - Siamo certi che la strada intrapresa sia quella giusta ma, nel breve termine, è necessario affiancare strumenti straordinari come in questo caso.»
Se la nuova normativa offrirà una tutela nel tempo, infatti, la gravità del caso Prisecco ha portato il Consorzio Tutela Conegliano Valdobbiadene e il Consorzio Tutela Prosecco DOC ad avviare un'azione legale diretta per rispondere in tempi brevi alla questione. In questo lavoro i due consorzi potranno contare sul supporto del Ministero delle Politiche Agricole e della Regione Veneto come è avvenuto nel recente caso Rosecco.

“Arte e Cibo”: A Montepulciano una Filiera Corta Innovativa

Si chiama “Arte e Cibo” ed è il nuovo progetto che la Strada del Vino Nobile porterà avanti nei prossimi mesi per sviluppare un concetto nuovo di ”filiera corta” unendo il patrimonio culturale a quello enogastronomico di cui entrambi Montepulciano è ricca. L'iniziativa, promossa dalla Regione Toscana nell'ambito del progetto “Filiera Corta - Rete regionale per la valorizzazione dei prodotti agricoli toscani”, vede appunto la Strada del Vino Nobile operare per conto dell'Amministrazione Comunale di Montepulciano per rendere operativo il progetto dedicato alla conoscenza e all'incontro fra i due patrimoni.
Il progetto in particolare prevede l'allestimento nelle sedi individuate, (Ufficio Turistico e Museo), di uno spazio dedicato alla cultura e alla tradizione enogastronomia, con l'esposizione e/o vendita dei prodotti di qualità. Sarà realizzato in collaborazione con i produttori già associati alla Strada del Vino Nobile, ma aperto anche a tutti le imprese agricole presenti nel territorio che vorranno partecipare. Punti di riferimento fisso, come detto, saranno l'Ufficio informazioni della Strada del Vino Nobile e il Museo Civico - Pinacoteca Crociani, l'uno individuato come punto ad alta concentrazione turistica e attiguo al Centro Espositivo Le Logge della Mercanzia sede di esposizioni d'arte periodiche, l'altro noto per la pregevole Pinacoteca Crociani, la collezione di Terracotte Robbiane e le Sezioni “poliziana” e “archeologica” e sede attuale della mostra I Mcchiaioli.
Subito da fare quindi per il nuovo consiglio di amministrazione della Strada del Vino Nobile, eletto di recente, che vede alla presidenza Doriano Bui. «Con questo progetto - spiega il neo presidente della Strada - vogliamo subito dimostrare l'importanza operativa della Strada e soprattutto rientra in quelle attività individuate dall'Amministrazione attraverso il Sistema Montepulciano, tese a promuovere il paese integrandone le ricchezze come l'arte e l'enogastronomia, con il Vino Nobile in testa». Il Consiglio è composto da altri 15 associati. Vicepresidente sono Simona Fabroni e Filippo Neri. Partecipa al consiglio anche la presidente uscente, Rosanna Turchi.
Ed è proprio l'enogastronomia una delle maggiori risorse del borgo toscano: il turismo enogastronomico avrebbe portato a Montepulciano nel 2009, secondo i dati registrati dalla Strada del Vino Nobile, oltre 250mila enoturisti.

Samantha Cristoforetti Vince il Premio “Casato Prime Donne” 2010

Dopo l'olimpionica Josefa Idem e la virologa Ilaria Capua, viene insignita del premio “Casato Prime Donne” un'astronauta. Tre personaggi che hanno rotto gli schemi e propongono modelli femminili decisamente coraggiosi e orientati al futuro. La vincitrice 2010, che verrà festeggiata sabato 18 settembre a Montalcino, è il tenente Samantha Cristoforetti. Due lauree, di cui la prima in ingegneria aerospaziale conseguita a Monaco di Baviera e l'altra in scienze aeronautiche, ottenuta con il massimo dei voti all'Accademia di Pozzuoli. Tra le prime donne a diventare pilota militare è stata selezionata fra 8.500 candidati per diventare astronauta dell'ESA - Agenzia Spaziale Europea. Minuta, capelli corti, occhi castani, sportiva e amante della lettura, ha desiderato volare fino da bambina. nata a Milano nel 1977 ma è cresciuta a Malè in Trentino.
In lei le Giurate del Premio Casato Prime Donne (Francesca Colombini Cinelli, Rosy Bindi, Anselma Dell'Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione) hanno visto un esempio da proporre alle altre donne. Un personaggio lontano dai modelli sostenuti dai media, perché il Tenente Cristoforetti è forte di un curriculum strepitoso ma soprattutto di successi costruiti sulla capacità e sul merito. In altre parole si propone con molta più sostanza che apparenza. Ed è forse proprio questo il fil rouge che lega le vincitrici del premio Casato Prime Donne: il successo come risultato di una somma di talento, coraggio, passione e generosità.
Samantha Cristoforetti è attualmente l'unica donna fra i 14 astronauti dell'ESA. A chi le chiede cosa prova per questo risponde con semplicità «che io sia una donna è un aspetto personale. Non so se questo abbia o meno un significato più ampio per la figura femminile in Italia e in Europa». Significato che è stato ampiamente riconosciuto dalla giuria del Premio Casato Prime Donne.






 Gusto DiVino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Eventi Non Solo Vino 
  Eventi Numero 88, Settembre 2010   
NotiziarioNotiziario  Sommario 
I Sondaggi di DiWineTaste
Quale tipo di vino preferisci consumare nel mese di Ottobre?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   
Quando acquisti un vino, sei più interessato a quelli di:


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   
Cos'e più importante nella scelta di un vino?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   



Informativa sulla Riservatezza

Scarica la tua DiWineTaste Card gratuita  :  Controlla il tuo Tasso Alcolemico  :  Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su Twitter

Scarica DiWineTaste
Copyright © 2002-2019 Antonello Biancalana, DiWineTaste - Tutti i diritti riservati
Tutti i diritti riservati in accordo alle convenzioni internazionali sul copyright e sul diritto d'autore. Nessuna parte di questa pubblicazione e di questo sito WEB può essere riprodotta o utilizzata in qualsiasi forma e in nessun modo, elettronico o meccanico, senza il consenso scritto di DiWineTaste.