Cultura e Informazione Enologica - Anno XVI
Prima Pagina Chi Siamo:Scrivici:Arretrati:Pubblicità:Indice 
Eventi Sondaggi Servire il Vino EnoForum EnoGiochi Luoghi del Vino Aquavitae Guida dei Vini


 Gusto DiVino  Condividi questo articolo   Share on Google+   Sommario della rubrica Produttori Eventi 
  Produttori Numero 4, Gennaio 2003   
Fattoria ParadisoFattoria Paradiso Giornale di CantinaGiornale di Cantina  Sommario 
Numero 3, Dicembre 2002 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 5, Febbraio 2003

Fattoria Paradiso

Fra tradizione e innovazione, fra cultura e promozione dell'arte, a Bertinoro, nel comune di Forlì, in una delle zone più significative dell'enologia Romagnola, si trova questa prestigiosa cantina, imponente per qualità, ricca per patrimonio storico e culturale

 Parlare di Fattoria Paradiso significa, innanzitutto, parlare di uno dei grandi personaggi dell'enologia dell'Emilia Romagna, significa parlare, appunto, di Mario Pezzi, il geniale e appassionato produttore di vino al quale si deve gran parte del successo e della rinascita enologica delle sue terre. Un grande personaggio al quale vanno innumerevoli meriti, come per esempio la riscoperta dei vitigni autoctoni Barbarossa, Cagnina e Pagadebit, che sarebbero altrimenti scomparsi per sempre dal nostro patrimonio, non da ultimo, la convinzione e la geniale intuizione di creare la prima riserva di Sangiovese in assoluto. Tutto questo e non solo, signore e signori, è Mario Pezzi, la cui filosofia e passione è ben raccontata dai suoi eccellenti vini.


 

 Arriviamo alla Fattoria Paradiso, a Bertinoro, indiscussa capitale del vitigno Albana, primo vino bianco Italiano a ricevere la DOCG, a pochi chilometri da Cesena e a circa 20 chilometri dal mare Adriatico. Ci da il benvenuto la Sig.ra Graziella Pezzi, figlia di Mario, che con cordiale e gentile ospitalità, una buona caratteristica della gente di queste terre, ci accoglie alla Fattoria Paradiso. La Sig.ra Pezzi ci apre le porte della sua cantina e ci parla subito delle origini storiche di questi luoghi: «Fattoria Paradiso era un'antica dimora Romana e nel 1450 è stata la casa natale di Marco Palmezzano, un pittore famoso per le sue rappresentazioni della Natività e discepolo del Melozzo da Forlì. Nel piano nobile della casa si trova un caminetto con le iniziali “M.P.” scolpite, Marco Palmezzano, appunto, che curiosamente sono anche le iniziali dell'attuale proprietario Mario Pezzi. La villa divenne poi proprietà dei Conti Lovatelli, di cui l'ultima proprietaria fu la Contessa Ugarte Lovatelli che nella seconda metà del 1800 vendette le proprietà a mio bisnonno Costantino e pertanto da quell'epoca la proprietà è della famiglia Pezzi. Mio padre Mario ha iniziato l'attività vinicola in queste proprietà nel 1950 e nel 2000 abbiamo festeggiato il cianquatenario.»

 Entriamo subito nel merito della ricca produzione di Fattoria Paradiso e, a tale proposito, la Sig.ra Pezzi ci illustra brevemente i suoi vini «produciamo sia vini bianchi sia vini rossi, oltre che a spumanti e vini passiti. I nostri vini bianchi includono un'Albana secca “Pezzi di Paradiso”, un'Albana dolce “Contessina Ugarte”, Trebbiano di Romagna “Donna Ubalda”, Pagadebit di Romagna “Brezza di Paradiso”, il frizzante “Paradiso” e infine “Jacopo”, un vino a base di Chardonnay e Sauvignon blanc affinato in barrique. Produciamo anche due spumanti: il “Bert'in Oro” dolce prodotto da uva Albana e il “Villa Paradiso Brut” prodotto da uve Chardonnay e Sauvignon Blanc. Inoltre abbiamo un Albana di Romagna Passito “Gradisca”, che era il vino preferito dal grandissimo regista Federico Fellini, e fu proprio lui a scegliere il nome a questo vino in omaggio ad un personaggio del suo celebre film “Amarcord”. Fra i vini rossi produciamo anche un vino novello, il “Garibaldino”, nato nel 1982 in occasione del centenario della morte di Garibaldi, prodotto da uve Sangiovese e Merlot, inoltre la Cagnina di Romagna “Sinfonia d'Autunno”, un Sangiovese di Romagna “Maestri di Vigna”, prodotto con uva Sangiovese a bacca piccola, quindi poco adatto all'invecchiamento, tuttavia presenta una buona struttura e una buona piacevolezza. Abbiamo inoltre anche il Sangiovese di Romagna Superiore Riserva “Castello Ugarte Vigna delle Lepri”, prodotto da uve Sangiovese grosso, quindi più adatto all'invecchiamento, viene affinato per 2 anni in botti rovere oltre a 6 mesi in barrique. Il “Vigna delle Lepri” è stata in assoluto la prima riserva di Sangiovese in purezza prodotta. Mio padre, negli anni sessanta, era convinto che dal Sangiovese si potesse ricavare un vino da invecchiamento, e diede una pubblica dimostrazione, conservando in una vecchia cisterna per la raccolta della neve che abbiamo in giardino, 5000 bottiglie di Sangiovese. Alla cerimonia assistettero pubbliche autorità e personaggi dell'enologia di quei tempi; si chiuse la botola della cisterna e la chiave fu consegnata ad un notaio. Dopo sette anni, durante un'analoga cerimonia, la botola fu riaperta e la cisterna riconsegnò al mondo dei grandissimi vini. La prima bottiglia fu aperta dal celebre giornalista Luigi Veronelli e fu la conferma di ciò che Mario Pezzi aveva intuito. La nostra riserva di Sangiovese fu inoltre voluta dall'allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini ad arricchire le cantine del Quirinale. Il vino fu servito in occasione del banchetto in onore dell'ex Presidente degli Stati Uniti d'America Ronald Reagan. Arriviamo quindi al Barbarossa “Il Dosso”, un vitigno che mio padre riscoprì all'inizio degli anni 1950 in mezzo ad un vitigno di uve Sangiovese molto vecchio e quindi in previsione di essere spiantato, e mio padre, andando a controllare il grado di maturazione di queste uve, notò un grappolo “particolare” e diverso da quello del Sangiovese; più piccolo e con acini piccoli con una foglia più frastagliata e un bordo violaceo. I campioni di quest'uva furono analizzati da diversi esperti nell'intento di identificarla, purtroppo, nessuno riuscì a determinarne la specie. Nemmeno le analisi condotte sul DNA di quest'uva hanno consentito di identificarla con altre, pertanto, si decise di chiamarla “Barbarossa”, in onore dell'imperatore Federico Barbarossa che soggiornò della Rocca di Bertinoro. Infine, l'ultimo vino nato in Fattoria Paradiso, “Mito”, prodotto da uve Cabernet Sauvignon, Merlot e Syrah. L'etichetta di questo vino è stata disegnata, con tanto di dedica, dal celebre attore e premio Nobel Dario Fo. Produciamo anche due grappe, “Chicca” da vinacce di Pagadebit e “Grappa di Barbarossa” da vinacce dell'omonimo vitigno. Conclude la nostra produzione l'olio d'oliva “Palmezzano”, dedicato appunto all'omonimo pittore, e “Vignatico” una salsa balsamica d'uva.»


La splendida scala d'ingresso alla cantina di affinamento
La splendida scala d'ingresso alla cantina di affinamento

 Proseguiamo la nostra visita alla cantina e la Sig.ra Pezzi ci introduce nei locali dove si trovano le barrique e l'enoteca privata, vera “cattedrale” del vino, sia della Fattoria Paradiso sia di altre cantine. Si accede a questi luoghi attraverso una suggestiva scala dove alle pareti e al soffitto sono collocate, in modo molto ordinato ed emozionante, centinaia di bottiglie di vino. Al termine di questa scala, una nuova suggestiva sorpresa. La Sig.ra Pezzi apre la porta dell'enoteca privata della cantina e anche qui lo spettacolo è affascinante e suggestivo come quello di prima. L'entrata all'enoteca è preceduta da una galleria con pareti e soffitto impreziosite da bottiglie di storiche annate della cantina, l'ingresso all'enoteca è allo stesso modo suggestivo: una moltitudine di pregiate bottiglie che farebbero invidia a qualunque appassionato di vino.

 La Sig.ra Graziella Pezzi ci racconta interessanti aspetti dell'enoteca e delle attività culturali di Fattoria Paradiso: «conserviamo bottiglie a partire dal 1800, sia nostre sia di altri produttori, nonché vini prodotti da Albana che risalgono addirittura al 1961, un'annata meravigliosa. Qui conserviamo i nostri vini storici e anche i vini di produttori di tutto il mondo che, non da ultimo, ci servono per confrontare i nostri prodotti con quelli altrui, capire cosa possiamo imparare ancora dagli altri e ciò che invece conosciamo già e magari anche quello che gli altri potrebbero imparare da noi. Qui conserviamo anche i vini che vengono fornite alla Santa Sede di Città del Vaticano, così come le bottiglie che furono selezionate dall'Università di Bologna in occasione dei festeggiamenti per i suoi 900 anni. Poniamo particolare attenzione anche alla cura delle etichette: in esse riproduciamo i quadri vincitori del premio biennale di pittura “Vinarte” che organizzo personalmente nei locali della Fattoria Paradiso. Abbiamo sempre dedicato molto del nostro tempo e delle risorse ad iniziative sociali e culturali, fra le quali “L'Ospitalità a Tavola”, in collaborazione con “Le Donne del Vino”, e il “Premio Internazionale Paradiso”, un concorso di musica da camera contemporanea. In questa enoteca conserviamo anche le etichette che illustri personaggi dello spettacolo e della cultura, di passaggio alla Fattoria Paradiso, hanno creato per noi.»

 Torniamo a parlare della produzione dei vini e del territorio in cui opera Fattoria Paradiso: «la collina in cui ci troviamo è la prima che guarda verso il mare e pertanto la zona beneficia dell'influsso del clima marittimo ed è inoltre riparata dai venti del nord. L'azienda crede moltissimo nelle uve autoctone della zona proprio perché è qui che crescono e si sviluppano nel loro ambiente naturale dando il meglio di sé. Inoltre crediamo nel nostro territorio, nelle nostre tradizioni e in quello che in nostri padri ci hanno insegnato. Questo ci ha premiato negli anni e ci ha dato molte soddisfazioni e quindi, in fondo, perché cambiare? Se si deve cambiare si deve cambiare cercando di migliorare la propria qualità, lavorando in vigna e facendo produrre meno, ponendo attenzione nei lavori in cantina, magari anche con l'aiuto di nuove tecnologie, sempre e comunque nel rispetto delle tradizioni. Non riteniamo saggio smentire le nostre tradizioni, la nostra filosofia “agricola” che in fondo ci appartiene. Queste scelte ci hanno sicuramente pagato e crediamo che questa sia inoltre la tendenza del futuro, perché in questo mondo “omologato”, dove tutto appare simile, chi sarà capace di mantenere la propria tipicità alla fine riuscirà ad avere dei risultati positivi. Il consumatore ha bisogno di ritrovare le “radici” del vino e di qualcosa di diverso, ritengo che avere sempre prodotti simili e uguali, indipendentemente dalla zona in cui si trova, alla fine questo annoia. Quindi preferiamo dare ai nostri consumatori un buon Barbarossa o un buon Sangiovese e li ritroveranno il carattere dei Romagnoli: siamo un po' “ruspanti” ma comunque sinceri e la stessa sincerità si ritrova nei vini di queste terre. Abbiamo anche creato un vino da uvaggio bordolese, il Mito, proprio per smentire coloro che ci accusavano di essere un po' troppo tradizionalisti; il risultato è stato un vino moderno e che ha dato prova che, in fondo, siamo stati bravi a creare un vino che va al di fuori delle nostre tradizioni, un vino che ha riscosso sin dall'inizio notevoli riconoscimenti ovunque.»


Il suggestivo ingresso all'enoteca privata di
Fattoria Paradiso
Il suggestivo ingresso all'enoteca privata di Fattoria Paradiso

 Un doveroso accenno ai mercati in cui è presente Fattoria Paradiso ci viene dato, ancora una volta, dalla Sig.ra Graziella Pezzi: «i nostri prodotti sono presenti in tutta Italia, oltre che nel nord Europa, Germania, la Scandinavia, l'Olanda, la Danimarca, così come in Francia. I nostri prodotti sono inoltre presenti nei mercati degli Stati Uniti d'America, del Canada e del Giappone.»

 Relativamente alle previsioni dell'ultima vendemmia, la Sig.ra Pezzi ci dice: «abbiamo già avuto delle buone indicazioni dal vino novello e dalla Cagnina di Romagna, tuttavia, non sarà questa un'annata da ricordare. Vorrei comunque sottolineare che poco prima della vendemmia, un po' tutti i produttori lamentavano grosse perdite e le previsioni erano pessime; dopo la vendemmia si sono invece formulate previsioni che smentivano in parte quanto espresso prima. Sinceramente credo che si debba essere un po' più onesti e riconoscere il vero valore di ogni annata. Quest'anno, il nostro agronomo ci ha fatto compiere dei diradamenti in vigna e delle defoliazioni piuttosto vigorose, una cosa che ci ha consentito comunque di ottenere un prodotto più che discreto. Purtroppo quest'anno mancherà un po' di colore al vino rosso a causa delle condizioni meteorologiche poco favorevoli.»

 Alla Fattoria Paradiso si producono inoltre anche due ottime grappe prodotte con le vinacce di Barbarossa e Pagadebit. La Sig.ra Pezzi ci ricorda che «la Fattoria Paradiso produce due grappe, la “Chicca” con vinacce di Pagadebit e la Grappa di Barbarossa da vinacce dell'omonima uva. Sono due grappe morbide e vellutate, molto piacevoli, che incontrano il gusto del pubblico, compreso quello delle signore.» Abbiamo personalmente degustato in redazione la Grappa di Barbarossa: si presenta con un aspetto cristallino e limpidissimo, al naso emergono buoni aromi di nocciola, pesca, albicocca, prugna secca oltre ad una lieve ed elegante nota di violetta e lampone. In bocca colpisce per la sua rotondità, quasi vellutata, estremamente piacevole, con un finale persistente e degli eleganti ricordi di nocciola, pesca e lampone. Una grappa veramente ben fatta, molto piacevole con alcol ben bilanciato e per niente aggressivo, nonostante i suoi 42°.

 




Legenda dei punteggi

Sufficiente    Abbastanza Buono    Buono
Ottimo    Eccellente
Vino eccellente nella sua categoria Vino eccellente nella sua categoria
I prezzi sono da considerarsi indicativi in quanto possono subire variazioni a seconda del paese
e del luogo in cui vengono acquistati i vini




Albana di Romagna Secco\\Pezzi di Paradiso Vigna dell'Olivo 2001, Fattoria Paradiso
Albana di Romagna Secco
Pezzi di Paradiso Vigna dell'Olivo 2001
Fattoria Paradiso
Uvaggio: Albana
Prezzo: € 6,00 Punteggio:
Alla vista si presenta con un bel colore giallo verdolino intenso e sfumature giallo verdolino, molto trasparente. Al naso denota una buona serie di aromi fra cui si percepiscono mela, pesca, mandorla, camomilla seguiti da lievi aromi di finocchio, miele d'acacia e salamoia. In bocca si presenta con buona corrispondenza al naso, un attacco piacevolmente fresco e con l'alcol tende a prevalere leggermente sull'equilibrio. Il finale è persistente con piacevoli ricordi di mela e camomilla.
Abbinamento: Latticini, Antipasti magri, Paste e risotti di pesce, pesce e crostacei bolliti



Jacopo 2001, Fattoria Paradiso
Jacopo 2001
Fattoria Paradiso
Uvaggio: Chardonnay, Sauvignon Blanc
Prezzo: € 10,00 Punteggio: Vino eccellente nella sua categoria
Alla vista si presente con un colore giallo paglierino carico e sfumature giallo paglierino, molto trasparente. Al naso rivela una decisa personalità dove le note di legno si fanno percepire sin dall'inizio. Si percepiscono inoltre buoni e intensi aromi di banana, mela e pesca oltre a burro, brioche, acacia, biancospino, miele e vaniglia. In bocca è intenso, di corpo e di buona corrispondenza con il naso, con un attacco fresco e ben equilibrato dall'alcol, piacevole con la nota di legno ben percepibile. Il finale è persistente con gradevoli ricordi di pesca, banana e miele. Questo vino viene affinato per sei mesi in barrique a cui segue un ulteriore affinamento in bottiglia.
Abbinamento: Carni bianche arrosto, Pesce arrosto, Paste e risotti ben conditi



Albana di Romagna Passito Gradisca 2000, Fattoria Paradiso
Albana di Romagna Passito Gradisca 2000
Fattoria Paradiso
Uvaggio: Albana
Prezzo: € 20,00 (500 ml) Punteggio:
Piacevole e interessante interpretazione di Albana passito. Alla vista si presenta con un bel colore giallo ambrato e sfumature di giallo dorato, molto trasparente. Al naso si apre con una suadente sinfonia di aromi, tutti molto puliti, raffinati ed eleganti, di sicura personalità. Si percepiscono buoni e intensi aromi di albicocca secca, canditi, caramello, confettura di pesche, fico secco, fiori secchi, miele, scorza di agrume, smalto e un lieve aroma di vaniglia. In bocca esprime un'eccellente corrispondenza con il naso, giustamente morbido e alcolico, con una piacevole dolcezza ben equilibrata con il resto. Il finale è molto persistente e lascia lunghi e piacevoli ricordi di miele, confettura di pesche e albicocca secca. Un vino passito di grande prestigio e molto ben fatto, capace di dare grandi emozioni anche se degustato da solo. Questo vino è prodotto con uve Albana appassite e viene fatto fermentare e affinare in piccole botti.
Abbinamento: Formaggi piccanti e stagionati, Pasticceria secca



Mito 1997, Fattoria Paradiso
Mito 1997
Fattoria Paradiso
Uvaggio: Cabernet Sauvignon, Merlot
Prezzo: € 36,00 Punteggio:
Il vino si presenta con un bel colore rosso rubino brillante, abbastanza trasparente. Al naso rivela un profilo olfattivo di sicura personalità, con intensi e buoni aromi di amarena, ciliegia, mirtillo, liquirizia e prugna seguiti da lievi accenni di pesca e vaniglia. In bocca conferma le sensazioni già percepite al naso e si presenta con un attacco lievemente tannico ma ben bilanciato dall'alcol. Di buona struttura, Mito ha un finale persistente con piacevoli e intensi ricordi di amarena, prugna e lievemente di pesca. Questo vino viene fatto affinare in barrique per 20 mesi a cui segue un ulteriore affinamento in bottiglia per un anno.
Abbinamento: Brasati, Stufati, Grandi arrosti di carne, selvaggina, Formaggi stagionati



Sangiovese di Romagna Superiore Riserva\\Castello Ugarte Vigna
delle Lepri 1999}
, Fattoria Paradiso
Sangiovese di Romagna Superiore Riserva
Castello Ugarte Vigna delle Lepri 1999
Fattoria Paradiso
Uvaggio: Sangiovese
Prezzo: € 12,00 Punteggio: Vino eccellente nella sua categoria
Eccellente espressione del Sangiovese di Romagna Superiore. Si presenta con un bel colore rosso rubino brillante senza cedimenti, abbastanza trasparente. Il naso esprime una notevole personalità, con una ricchezza di aromi puliti, netti ed eleganti. Si percepiscono buoni e intensi aromi di confettura di amarene, confettura di prugne, ciliegia sotto spirito, fragola, mora su un lieve fondo di pesca, a cui seguono cioccolato, liquirizia, rosa appassita su un piacevole fondo di vaniglia e pepe. In bocca si fa notare per la sua struttura e per la suo attacco tannico, tuttavia ben equilibrato dall'alcol e dalla morbidezza. Conferma le piacevoli sensazioni del naso con intensi sapori di frutta rossa. Il finale è molto persistente e lungo con piacevoli e intensi ricordi di confettura di amarena, confettura di prugne e mora. Semplicemente un grande vino che saprà dare ancora eccellenti soddisfazioni nel futuro. Questo vino subisce un affinamento in botte per 18 mesi e di 6 mesi in barrique a cui seguono ulteriori 12 mesi in bottiglia.
Abbinamento: Selvaggina, Brasati, Stufati, Grandi arrosti di carne, Formaggi stagionati



Barbarossa Il Dosso 2000, Fattoria Paradiso
Barbarossa Il Dosso 2000
Fattoria Paradiso
Uvaggio: Barbarossa
Prezzo: € 25,00 Punteggio: Vino eccellente nella sua categoria
Questo vino, di grande personalità e carattere, si presenta con un bel colore rosso rubino intenso e sfumature di rosso granato, poco trasparente. Al naso rivela una notevole personalità con aromi puliti, eleganti e raffinati dove si riconoscono confettura di amarena, confettura di ciliegie, confettura di prugne, lampone, liquirizia, violetta, rosa appassita, cacao su un piacevole fondo di cuoio, cannella e vaniglia. In bocca si presenta subito con decisa personalità e con un attacco tannico ma ben equilibrato dall'alcol e dalla morbidezza, oltre dalla sua possente struttura. Corrisponde armoniosamente con il naso e con intensi sapori di confetture. Il finale è persistente con lunghi e piacevoli ricordi di confettura di amarena e confettura di prugne. Un vino veramente ben fatto che saprà dare ricche emozioni a chi saprà attendere ancora qualche anno. Questo vino viene affinato per 18 mesi in botte e 6 mesi in barrique a cui seguono 12 mesi di affinamento in bottiglia.
Abbinamento: Selvaggina, Brasati, Stufati, Grandi arrosti di carne, Formaggi stagionati



Fattoria Paradiso - Via Palmeggiana, 285 - 47032 Bertinoro (Forlì) Tel. 0543 445044 Fax 0543 444224 - Enologo: Roberto Cipresso - Anno fondazione: 1950 - Produzione: 550000 bottiglie - E-Mail: fattoriaparadiso@fattoriaparadiso.com - WEB: www.fattoriaparadiso.com


 Gusto DiVino  Condividi questo articolo   Share on Google+   Sommario della rubrica Produttori Eventi 
  Produttori Numero 4, Gennaio 2003   
Fattoria ParadisoFattoria Paradiso Giornale di CantinaGiornale di Cantina  Sommario 
Numero 3, Dicembre 2002 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 5, Febbraio 2003

Giornale di Cantina


 Questa rubrica è riservata ai produttori di vino che intendono rendere note particolari attività produttive, annunciare nuovi prodotti o semplicemente comunicare alla clientela informazioni e promozioni sulla propria attività e i propri prodotti. Inviare le notizie da pubblicare al nostro indirizzo e-mail.

 




 Gusto DiVino  Condividi questo articolo   Share on Google+   Sommario della rubrica Produttori Eventi 
  Produttori Numero 4, Gennaio 2003   
Fattoria ParadisoFattoria Paradiso Giornale di CantinaGiornale di Cantina  Sommario 
I Sondaggi di DiWineTaste
Quando acquisti un vino, sei più interessato a quelli di:


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   Share on Google+ 
Come consideri la tua conoscenza del vino?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   Share on Google+ 
Quale tipo di vino preferisci consumare nel mese di Agosto?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   Share on Google+ 


Eventi Sondaggi Servire il Vino EnoForum EnoGiochi Luoghi del Vino Aquavitae Guida dei Vini
Prima Pagina Chi Siamo:Scrivici:Arretrati:Pubblicità:Indice 

Informativa sulla Riservatezza

Scarica la tua DiWineTaste Card gratuita  :  Controlla il tuo Tasso Alcolemico  :  Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su Twitter

Scarica DiWineTaste
Copyright © 2002-2018 Antonello Biancalana, DiWineTaste - Tutti i diritti riservati
Tutti i diritti riservati in accordo alle convenzioni internazionali sul copyright e sul diritto d'autore. Nessuna parte di questa pubblicazione e di questo sito WEB può essere riprodotta o utilizzata in qualsiasi forma e in nessun modo, elettronico o meccanico, senza il consenso scritto di DiWineTaste.