Cultura e Informazione Enologica - Anno XVII
Prima Pagina Chi Siamo:Scrivici:Arretrati:Pubblicità:Indice 
Eventi Sondaggi Servire il Vino EnoForum EnoGiochi Luoghi del Vino Aquavitae Guida dei Vini


 ABC Vino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Gusto DiVino Produttori 
  Gusto DiVino Numero 10, Estate 2003   
La Degustazione dei Vini RosatiLa Degustazione dei Vini Rosati I Vini del MeseI Vini del Mese  Sommario 
Numero 9, Giugno 2003 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 11, Settembre 2003

La Degustazione dei Vini Rosati

I vini rosati sono spesso trascurati e poco apprezzati, tuttavia sono piacevoli e regalano sensazioni che ricordano la freschezza della frutta

 Fra tutti le tipologie di vino prodotte, i rosati sono certamente i vini più trascurati e meno apprezzati in assoluto, praticamente nascosti fra i vini bianchi e i vini rossi, tuttavia sono il perfetto anello di unione che collega le due tipologie più comuni di vino; quando un vino bianco è “poco” e un vino rosso è “troppo”, il vino rosato costituisce la soluzione ideale. Va comunque riconosciuto che la categoria dei rosati è stata in passato screditata soprattutto da un certo tipo di ristorazione sconsiderata, quando si mescolavano, senza nemmeno tanti scrupoli, rossi e bianchi insieme creando così un prodotto di pessima qualità che di certo non ha contribuito al successo dei vini rosati. Va ricordato che per legge, nella quasi totalità dei paesi produttori di vino del mondo, il rosato non può essere prodotto miscelando vini bianchi e rossi, pertanto questo è un pregiudizio che andrebbe eliminato. Se questa è in genere una garanzia offerta da ogni serio produttore di vini rosati che commercializza il proprio vino in bottiglie chiuse, lo stesso non sempre può essere garantito, purtroppo, nella vendita di vino sfuso. Per completezza d'informazione, è bene ricordare che il vinaggio fra vini rossi e vini bianchi, cioè la miscelazione di questi due tipi di vino, è permessa per la produzione di spumanti metodo classico rosati.

 I vini rosati andrebbero comunque rivalutati e considerati veri e propri vini, riconoscendo loro quella dignità di vino che spesso non gli viene attribuita. I rosati sono vini prodotti con metodologie specifiche e opportune, esattamente come per i vini bianchi e per i vini rossi o i vini spumanti. La piacevolezza di questi vini, da consumarsi in gioventù, nel loro periodo migliore, può essere paragonata a quella dei vini bianchi; praticamente nessun vino rosato è adatto all'affinamento in bottiglia e sono vini prodotti espressamente per essere consumati nel giro di poco tempo dopo la loro commercializzazione, del resto lo stesso si può dire per la quasi totalità dei vini bianchi. La ragione per la quale i vini rosati sono poco adatti all'affinamento in bottiglia è dovuta dalla carenza di elementi preservanti: questi vini sono in genere meno acidi dei bianchi e contengono una quantità di tannini decisamente inferiore rispetto ai vini rossi. Essendo i rosati vini da consumarsi in gioventù, questi possono regalare piacevoli e fresche sensazioni, in genere di frutta, che non si trovano in genere in altri tipi di vini: una buona ragione per considerare e rivalutare in modo più opportuno questa fin troppo trascurata tipologia di vini.

 

Il Colore

 Contrariamente alle altre tipologie di vini, il colore dei vini rosati non indica in genere il tempo di maturazione, solitamente i rosati si consumano entro un anno o al massimo due dalla loro produzione, ma piuttosto la tecnica con cui sono stati vinificati, le uve utilizzate e la zona di provenienza. Tuttavia questi vini tendono con il tempo ad assumere colori e sfumature marroni, un segnale che indica non solo l'eccessiva maturazione del vino ma anche e soprattutto la sua ossidazione, in particolare dovuta a cattive pratiche di conservazione e all'alta temperatura.


 

 Il fattore principale che determina il colore nei rosati è la tecnica con cui si producono. Esistono due sistemi principali per la produzione di questi vini, entrambe qualificabili come tecniche di vinificazione vere e proprie. La prima tecnica consiste nel pressare leggermente le uve a bacca rossa in modo da conferire al mosto un colore piuttosto tenue e separandolo immediatamente dalle bucce. La seconda consiste nella macerazione delle bucce sul mosto, esattamente come per un vino rosso, consentendo il contatto per un tempo piuttosto breve e necessario a colorare il vino secondo la tipologia di prodotto da ottenere. In questo modo si conferisce al vino anche una maggiore struttura a causa dei tannini che vengono estratti dalle bucce. Il tempo normalmente impiegato per la macerazione è di circa 6-12 ore, in questo caso i vini prendono anche il nome di “vini di una notte”, o al massimo di 24 ore per i vini definiti “vini di un giorno”. Al termine di queste procedure iniziali, la vinificazione viene condotta esattamente come per i vini bianchi. I vini rosati non sono da considerarsi vini “ibridi” o rossi di qualità inferiore, sono vini a tutti gli effetti e prodotti con specifiche tecniche.

 Definire una scala di colori per i vini rosati è piuttosto difficile proprio perché il loro colore è determinato da diversi fattori, in particolare dalla tecnica di vinificazione, e quindi dal tempo di macerazione, e dalla varietà di uve utilizzata. I colori tipici possono essere compresi fra il rosa tenue e chiaro fino al rosso chiaro, con una gamma di sfumature intermedie piuttosto vasta. Le sfumature e colori decisi aranciati, gialli e marroni indicano in genere un'ossidazione del vino o comunque un'eccessiva maturazione e non dovrebbero essere mai presenti in un vino rosato. Un vino rosato di qualità dovrebbe avere sempre un colore rosa, deciso e senza cedimenti o sfumature evidenti, non eccessivamente tendente al rosso, e anche se non auspicabile, una leggera sfumatura aranciata o blu è comunque accettabile. Le sfumature o le tinte marroni o tendenti al marrone sono sempre e comunque da considerarsi fattori negativi, segni di ossidazioni o maturazioni eccessive, in pratica, la rilevazione di questo colore è un chiaro indice che il vino ha perso le sue migliori proprietà organolettiche. L'intensità del colore nei rosati è in genere un indicatore della tecnica di vinificazione utilizzata: i vini ottenuti per semplice pressatura avranno colori più chiari e tenui di quelli ottenuti per macerazione.

 

Gli Aromi

 La caratteristica principale che ogni vino rosato dovrebbe possedere è l'aromaticità. Nonostante questi vini non possiedono in genere una struttura consistente, l'aspetto più piacevole della degustazione dei vini rosati è certamente rappresentata dai suoi aromi. Considerata la tendenza a consumare questi vini quando sono giovani, parlare di evoluzione degli aromi nei vini rosati non trova un riscontro pratico, soprattutto perché questi vini offrono le migliori caratteristiche organolettiche proprio durante la loro gioventù.

 Gli aromi dei vini rosati sembrano rappresentare il punto d'unione fra i vini bianchi e i vini rossi, in questa tipologia di vini si possono percepire aromi tipici dei bianchi e dei rossi e che diventeranno quindi tipici dei vini rosati. Gli aromi di fiori e di frutta saranno le tipologie più frequenti, tuttavia, dipendentemente dalle qualità di uve utilizzate, si potranno percepire anche aromi vegetali e nella rara ipotesi in cui un produttore decida di affinare il suo vino rosato in botte, si potranno percepire anche aromi speziati e tostati.

 Anche gli aromi più tipici dei vini rosati, quelli appartenenti alle famiglie floreale e fruttato, dipendono principalmente dalla qualità di uva utilizzata per la loro produzione, tuttavia gli aromi che si percepiranno saranno piuttosto simili ai vini rossi o bianchi prodotti con le stesse uve. Talvolta si riscontrano anche aromi di tipo vegetale, in particolare aromi di peperone, mallo di noce e foglia di ribes. Gli aromi di frutta secca sono piuttosto rari nei vini rosati, tuttavia in molti di questi è possibile percepire un chiaro aroma di mandorla.

 Fra gli aromi floreali più tipici nei vini rosati troviamo la rosa, violetta, rosa appassita, biancospino, rosa di macchia, rosa canina, fiore di pesco, fiori di campo, gelsomino, fresia, fiore d'arancio, peonia, tiglio, iris e ginestra.

 Fra gli aromi fruttati spiccano la ciliegia, fragola, lampone, pesca, amarena, ribes, mora, banana, mela, prugna, pera, mirtillo, albicocca, kiwi, nespola, melograno, arancio, mandarino, pompelmo, litchi e ananas.

 

Il Gusto e l'Equilibrio

 Come per gli aromi, anche nel gusto il vino rosato dovrà essere tendenzialmente e piacevolmente fresco; un rosato carente in acidità risulterà sempre piatto e poco interessante, tuttavia un vino rosato troppo acido risulta sgradevole e troppo aggressivo. L'equilibrio di questa tipologia di vini va valutato in accordo al modo in cui viene prodotto. L'elemento che sarà sempre presente, certamente in giuste quantità tali da bilanciare i suoi elementi “antagonisti”, sarà l'alcol che sarà utile a bilanciare l'acidità e l'eventuale tannicità dovuta all'eventuale macerazione delle bucce. La tannicità nei vini rosati, se presente, sarà sempre e comunque piuttosto moderata, di gran lunga inferiore ad un vino rosso, tuttavia, quando è presente, l'acidità dovrà essere minore. Anche nel caso in cui un vino rosato abbia una tannicità percettibile, sarà comunque l'acidità la caratteristica che dovrà essere favorita, proprio perché da un vino di questa tipologia ci si aspetta questa caratteristica.

 Anche la corrispondenza gusto-olfattiva è una caratteristica che dovrebbe essere comune a questi vini. In bocca i vini rosati dovranno mantenere la freschezza floreale e fruttata che si è percepita al naso, ben completata da una piacevole freschezza. Il tannino contribuirà invece a conferire struttura al vino, tuttavia non dovrà mai essere eccessiva in quanto renderebbe il rosato pesante e meno gradevole.

 

Applicazione Pratica

 Per meglio comprendere i vini rosati effettueremo ora una degustazione comparativa e pratica di tre vini prodotti in zone diverse. Per svolgere l'applicazione pratica descritta di seguito sarà opportuno procurarsi una bottiglia di Bardolino Chiaretto, un Rosato del Salento e, infine, un Cirò Rosato, tutti dell'ultima vendemmia. Questi tre vini sono prodotti con uve diverse e in zone diverse: il Bardolino Chiaretto è un vino Veneto generalmente prodotto con uve Corvina, Rondinella e Molinara; il Salento Rosato è prodotto in Puglia con le uve Negroamaro e Malvasia Nera; mentre il Cirò Rosato è prodotto in Calabria con uve Gaglioppo. I tre vini saranno serviti a temperature comprese fra i 12 e i 14 gradi. Nei vini rosati la temperatura svolge un ruolo fondamentale e sarà determinante soprattutto nella percezione dei sapori: temperature più fredde tenderanno a favorire la percezione della freschezza e la tannicità, mentre temperature più alte favoriranno la morbidezza.

 All'esame visivo, i tre vini si presentano con colori piuttosto tipici: il Bardolino Chiaretto presenta un colore rosato leggermente più chiaro rispetto agli altri due, con sfumature rosso ciliegia; il Salento Rosato presenterà un colore più deciso, un rosa intenso e sfumature color ciliegia; infine, il Cirò Rosato sarà probabilmente il vino ad avere un colore più carico rispetto agli altri, con molta probabilità si avvicinerà molto al colore del Salento Rosato.

 Al naso i tre vini presentano tutti le tipiche caratteristiche dei vini rosati: freschezza, fragranza e spiccate note di frutta e fiori. Il Bardolino Chiaretto offre un quadro olfattivo piuttosto orientato alla frutta, in particolare, lampone, fragole e ciliegia, tuttavia non sarà raro percepire anche aromi di fresia, biancospino e violetta. Il Salento Rosato offre invece un quadro olfattivo di frutta come lampone, fragola, mandorla e pesca oltre ad aromi floreali di rosa, gelsomino e violetta. Il Cirò Rosato sarà prevalentemente caratterizzato da aromi di frutta, in particolare ciliegia, lampone, amarena, fragola e, talvolta, anche banana e pesca. In questo vino si può inoltre percepire un'aroma di rosa.

 In bocca i tre vini risulteranno molto gradevoli e piacevoli, con una freschezza piuttosto evidente. Il Bardolino Chiaretto risulterà più morbido rispetto agli altri due vini, mentre il Salento Rosato sembrerà avere una maggiore struttura a causa della leggera tannicità, anche se sarà la freschezza a prevalere sul quadro gustativo. La stessa sensazione si ritroverà anche nel Cirò Rosato. I tre vini saranno comunque equilibrati e sarà interessante esaminare con attenzione l'intensità di percezione dell'acidità e della tannicità in relazione all'equilibrio. Il gusto che i tre vini lasceranno in bocca sarà piuttosto gradevole e decisamente di frutta e non sarà raro percepire anche un chiaro sapore di mandorla.

 






 ABC Vino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Gusto DiVino Produttori 
  Gusto DiVino Numero 10, Estate 2003   
La Degustazione dei Vini RosatiLa Degustazione dei Vini Rosati I Vini del MeseI Vini del Mese  Sommario 
Numero 9, Giugno 2003 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 11, Settembre 2003

I Vini del Mese


 

Legenda dei punteggi

Sufficiente    Abbastanza Buono    Buono
Ottimo    Eccellente
Vino eccellente nella sua categoria Vino eccellente nella sua categoria
I prezzi sono da considerarsi indicativi in quanto possono subire variazioni a seconda del paese
e del luogo in cui vengono acquistati i vini




Alto Adige Gew\
Alto Adige Gewürztraminer Kolbenhof 2001
Hofstätter (Italia)
Uvaggio: Gewürztraminer
Prezzo: € 19,30 Punteggio:
Alla vista si presenta cristallino con un colore giallo paglierino intenso e sfumature di giallo paglierino, molto trasparente. Il naso è elegante, raffinato e di sicura personalità con intensi, ricchi, puliti e persistenti aromi come albicocca, ananas, banana, frutto della passione, ginestra, kiwi, litchi, miele, pera, pesca, salvia oltre ad una spiccata e piacevole nota aromatica tipica del vitigno. In bocca si presenta con un'eccellente corrispondenza al naso e un magnifico equilibrio. L'alcol, presente in buona quantità, è perfettamente bilanciato dall'acidità, i sapori sono molto intensi e piacevoli. Il finale è praticamente infinito, lunghissimo e con insistenti, piacevoli e netti ricordi di pesca, banana, pera, kiwi, miele e litchi. Semplicemente un vino grandioso. Questo vino è prodotto con breve macerazione del mosto nelle bucce a cui segue una fermentazione a temperatura controllata.
Abbinamento: Crostacei, Pesce arrosto speziato, paste e risotti di pesce



Alto Adige Bianco Barthenau Vigna San Michele 2001, Hofst\
Alto Adige Bianco Barthenau Vigna San Michele 2001
Hofstätter (Italia)
Uvaggio: Pinot Bianco (70%), Chardonnay (25%),
Sauvignon Blanc e Riesling (5%)
Prezzo: € 16,50 Punteggio:
Alla vista si presenta cristallino e con un colore giallo paglierino e sfumature giallo verdolino, molto trasparente. Al naso si rileva un'aroma di legno, molto raffinato e ben integrato con gli altri aromi e per nulla invadente. Si percepiscono buoni e intensi aromi di banana, biancospino, litchi, mela, pera, pesca, sambuco e vaniglia, tutti molto eleganti, raffinati e piacevoli. In bocca è equilibrato con ottima corrispondenza con il naso, intenso e fresco. Molto piacevole. Il finale è persistente con eleganti sapori di vaniglia, pera, mela e pesca. Un buon vino. Questo vino viene prodotto con fermentazione dell uve parte in legno e parte in acciaio.
Abbinamento: Antipasti, Risotto e pasta con pesce, Carni bianche



Alto Adige Lagrein Steinraffler 1999, Hofst\
Alto Adige Lagrein Steinraffler 1999
Hofstätter (Italia)
Uvaggio: Lagrein
Prezzo: € 25,70 Punteggio: Vino eccellente nella sua categoria
Il vino presenta un bel colore rosso rubino intenso e sfumature di rosso rubino, abbastanza trasparente. Il naso rivela una lunga serie di aromi intensi, complessi, ricchi e gradevoli oltre che spiccata personalità. Si percepiscono buoni aromi di amarena, anice, cacao, caffè, caramella mou, carruba, ciliegia sotto spirito, liquirizia, mirtillo, pepe, prugna e vaniglia. In bocca denota un attacco leggermente fresco ma comunque ben equilibrato e con buona corrispondenza al naso. Tannini già ben levigati e piacevoli, sapori intensi. Il finale è persistente con buoni e piacevoli ricordi di amarena, caramella mou, caffè e prugna. Un vino ben fatto. Questo Lagrein è affinato per 15 mesi in barrique, 6 mesi in botte grande e per almeno 12 mesi in bottiglia.
Abbinamento: Selvaggina, Formaggi stagionati, Brasati, Stufati



Colli del Trasimeno Grechetto Nuricante 2002, Duca della Corgna (Italia)
Colli del Trasimeno Grechetto Nuricante 2002
Duca della Corgna (Italia)
Uvaggio: Grechetto
Prezzo: € 4,80 Punteggio: Vino eccellente nella sua categoria
Il vino si presenta con un colore giallo paglierino chiaro e sfumature di giallo verdolino, molto trasparente. Il naso rivela buona personalità con aromi eleganti, gradevoli, intensi e puliti di banana, biancospino, kiwi, mela, miele, nocciola, pera e scorza d'agrume. In bocca ha una buona corrispondenza con il naso e un buon equilibrio, sapori intensi e piacevole. Il finale è persistente con ricordi di pera e mela. Parte del mosto per la produzione di questo vino fermenta in barrique.
Abbinamento: Antipasti di pesce, Pasta e risotti di pesce, Pesce arrosto, Carne bianca saltata, Formaggi freschi



Colli del Trasimeno Gamay Divina Villa Etichetta Nera 2000, Duca della Corgna (Italia)
Colli del Trasimeno Gamay Divina Villa Etichetta Nera 2000
Duca della Corgna (Italia)
Uvaggio: Gamay
Prezzo: € 9,20 Punteggio:
Alla vista si presenta con un colore rosso rubino intenso e sfumature di rosso rubino, abbastanza trasparente. Il naso esprime aromi intensi, eleganti, puliti e gradevoli di amarena, confettura di more, lampone, prugna e ribes a cui seguono piacevoli aromi di liquirizia, violetta, eucalipto e vaniglia. In bocca rivela buona corrispondenza con il naso, un attacco caldo comunque ben equilibrato dai tannini, sapori intensi e buon corpo. Il finale è persistente con piacevoli ricordi di prugna, amarena e ribes. Un vino ben fatto. Questo Gamay matura per circa 12 mesi in barrique a cui seguono 7 mesi di affinamento in bottiglia.
Abbinamento: Selvaggina, Carne arrosto, Brasati, Stufati, Formaggi stagionati



Franciacorta Prima Cuvée Brut, Monte Rossa (Italia)
Franciacorta Prima Cuvée Brut
Monte Rossa (Italia)
Uvaggio: Chardonnay, Pinot Bianco (85%) Pinot Nero (15%)
Prezzo: € 13,00 Punteggio: Vino eccellente nella sua categoria
Alla vista si presenta con un colore giallo verdolino intenso e sfumature di giallo verdolino, perlage fine e persistente. Il naso rivela aromi intensi, gradevoli ed eleganti di agrumi, lievito, burro, biancospino, mandorla, mela, pera, banana e pesca. In bocca denota buona corrispondenza con il naso, un attacco fresco comunque equilibrato, effervescenza apprezzabile, sapori intensi. Il finale è persistente con ricordi di mandorla, agrumi e pera. Questo Franciacorta è prodotto con vini parzialmente fermentati in barrique e una permanenza sui lieviti di almeno 24 mesi.
Abbinamento: Formaggi freschi, Pasta e risotto con pesce, Crostacei



Barbera d'Alba Vigna dei Romani 2000, Enzo Boglietti (Italia)
Barbera d'Alba Vigna dei Romani 2000
Enzo Boglietti (Italia)
Uvaggio: Barbera
Prezzo: € 33,00 Punteggio:
Una grande Barbera! Alla vista si presenta con un bel colore rosso rubino cupo e sfumature rosso rubino, poco trasparente. Il naso rivela grande personalità con aromi intensi, puliti, eleganti e raffinati in cui si percepisce una nota tostata del legno che comunque non disturba la percezione degli altri aromi. Si percepiscono buoni aromi di confettura di amarene, confettura di ciliegie, confettura di prugne, lampone, ribes e viola appassita seguiti da buoni e intensi aromi di cacao, caramella mou, liquirizia, vaniglia e legno tostato. In bocca rivela un'ottima corrispondenza con il naso, un attacco leggermente tannico ma comunque ben equilibrato dall'alcol e dall'acidità della Barbera. Sapori intensi e struttura robusta. Il finale è molto persistente con lunghi e puliti ricordi di amarena, prugna e tostato. Un grandissimo vino e molto ben fatto. Vigna dei Romani è affinata per 16 mesi in barrique e per 4 mesi in bottiglia.
Abbinamento: Selvaggina, Brasati, Stufati, Carne arrosto, Formaggi stagionati



Barolo Vigna delle Brunate 1999, Enzo Boglietti (Italia)
Barolo Vigna delle Brunate 1999
Enzo Boglietti (Italia)
Uvaggio: Nebbiolo
Prezzo: € 52,00 Punteggio:
Eccellente Barolo! Alla vista si presenta con un bel colore rosso granato intenso e sfumature di rosso granato, abbastanza trasparente. Il naso rivela personalità con aromi intensi, puliti, gradevoli, eleganti e raffinati di ciliegia, violetta, confettura di fragole, confettura di lamponi e confettura di prugne seguiti da buoni e intensi aromi di cioccolato, cuoio, liquirizia, mentolo, tabacco e vaniglia. In bocca denota un attacco tannico e comunque equilibrato, buona corrispondenza al naso, sapori intensi e grande struttura. Il finale è molto persistente con lunghi e puliti ricordi di ciliegia, prugna e lampone. Un grande vino molto ben fatto che saprà dare il meglio di sé con un ulteriore affinamento in bottiglia di qualche anno. Questo Barolo matura per 30 mesi in botte a cui seguono 8 mesi di affinamento in bottiglia.
Abbinamento: Selvaggina, Brasati, Stufati, Carne arrosto, Formaggi stagionati



Collio Sauvignon 2002, Mangilli (Italia)
Collio Sauvignon 2002
Mangilli (Italia)
Uvaggio: Sauvignon Blanc
Prezzo: € 7,60 Punteggio: Vino eccellente nella sua categoria
Il vino si presenta con un colore giallo paglierino chiaro e sfumature giallo verdolino, molto trasparente. Il naso esprime personalità con aromi eleganti, intensi, puliti e gradevoli, in prevalenza di fiori, come camomilla, crisantemo, garofano, gelsomino, rosa gialla e sambuco a cui seguono buoni aromi di mela, pera, pesca, foglia di pomodoro, peperone e basilico. In bocca è molto equilibrato, molto piacevole e con sapori intensi. Il finale è persistente con ricordi di mela, pesca e pera. Un vino ben fatto. Questo Sauvignon Blanc fermenta in vasche d'acciaio ed è affinato in bottiglia per almeno 30 giorni.
Abbinamento: Antipasti, Pesce, Crostacei, Paste e risotti con verdure e pesce



Progetto 1996, Mangilli (Italia)
Progetto 1996
Mangilli (Italia)
Uvaggio: Cabernet Sauvignon (60%), Cabernet Franc (20%), Merlot (20%)
Prezzo: € 14,30 Punteggio: Vino eccellente nella sua categoria
Alla vista si presenta con un colore rosso rubino intenso e sfumature di rosso granato, poco trasparente. Il naso rivela personalità con aromi intensi, puliti, eleganti e raffinati di amarena, confettura di fragole, confettura di lamponi, confettura di more, confettura di prugne, mirtillo e violetta seguito da buoni aromi di vaniglia, liquirizia e cacao. In bocca ha una ottima corrispondenza con il naso, un attacco leggermente tannico ma ben equilibrato dall'alcol, sapori intensi e grande struttura. Il finale è molto persistente con buoni e piacevoli ricordi di amarena, prugna, mirtillo e lampone. Un vino veramente ben fatto. Progetto fermenta in serbatoi d'acciaio e matura in botte per 2 anni a cui segue un affinamento in bottiglia per almeno 12 mesi.
Abbinamento: Carne arrosto, Selvaggina, Brasati, Formaggi stagionati



Vallée d'Aoste Blanc de Morgex et de La Salle Rayon 2002, Cave du Vin Blanc de Morgex et de La Salle (Italia)
Vallée d'Aoste Blanc de Morgex et de La Salle Rayon 2002
Cave du Vin Blanc de Morgex et de La Salle (Italia)
Uvaggio: Blanc de Morgex
Prezzo: € 7,60 Punteggio:
Un bianco di grande eleganza. Alla vista si presenta con un bel colore giallo verdolino brillante e sfumature di giallo verdolino, molto trasparente. Al naso rivela buona personalità e una serie di aromi intensi, eleganti, molto raffinati, puliti e gradevoli di agrumi, ananas, biancospino, acacia, ginestra, litchi, mela, pera, pesca e susina con un piacevole accenno di anice. In bocca è molto piacevole con un attacco fresco ma ben equilibrato dall'alcol, sapori intensi e ottima corrispondenza con il naso. Il finale è molto persistente con lunghi e piacevoli ricordi di pera, pesca, litchi e ananas. Un vino molto elegante e ben fatto.
Abbinamento: Pasta e risotti di pesce, zuppe di Pesce, Carne bianca saltata, Formaggi freschi



Chaudelune Vin de Glace, Cave du Vin Blanc de Morgex et de La Salle (Italia)
Chaudelune Vin de Glace
Cave du Vin Blanc de Morgex et de La Salle (Italia)
Uvaggio: Blanc de Morgex
Prezzo: € 15,00 (500 ml) Punteggio:
Alla vista si presenta con un colore giallo dorato chiaro e sfumature di giallo paglierino, molto trasparente. Il naso esprime aromi puliti, gradevoli, intensi ed eleganti di albicocca secca, confettura di pesche, mandorla, mela cotta, pera cotta, miele, canditi, scorza di agrume e vaniglia oltre ad un aroma di legno tostato. In bocca rivela buona corrispondenza con il naso, un attacco fresco ma comunque ben bilanciato, sapori intensi e morbidezza. Il finale è persistente con ricordi di pesca, miele e pera. Chaudelune è prodotto con uve raccolte a temperature al di sotto degli zero gradi e viene fermentato in barrique a cui segue un lungo affinamento in bottiglia.
Abbinamento: Formaggi stagionati, Pasticceria secca, Torte di frutta secca e mandorle



Garda Classico Groppello Maim 2000, Costaripa (Italia)
Garda Classico Groppello Maim 2000
Costaripa (Italia)
Uvaggio: Groppello
Prezzo: € 10,35 Punteggio:
Alla vista si presenta con un colore rosso rubino brillante e sfumature rosso rubino, abbastanza trasparente. Al naso rivela aromi intensi, puliti e gradevoli di amarena, mirtillo, mora e prugna seguiti da buoni aromi di vaniglia e accenni di pepe rosa su cui si percepiscono buoni aromi di legno. In bocca denota buona corrispondenza con il naso, un attacco leggermente tannico ma comunque equilibrato, di buon corpo e sapori intensi. Il finale è persistente con ricordi di amarena, mirtillo e prugna. Maim matura in botte per almeno 12 mesi a cui segue un affinamento in bottiglia di almeno 10 mesi.
Abbinamento: Paste ripiene, Carne con funghi, Carne arrosto, Carne alla griglia, Formaggi stagionati



Garda Classico Campostarne 2001, Costaripa (Italia)
Garda Classico Campostarne 2001
Costaripa (Italia)
Uvaggio: Groppello, Marzemino, Merlot, Cabernet Sauvignon
Prezzo: € 5,00 Punteggio:
Il vino si presenta con un colore rosso rubino brillante e sfumature di rosso rubino, abbastanza trasparente. Il naso esprime personalità con aromi intensi, puliti ed eleganti di amarena, lampone, mirtillo e prugna seguiti da aromi di vaniglia e violetta oltre ad accenni di affumicato e caramella mou. In bocca rivela una buona corrispondenza con il naso, buon equilibrio, di buon corpo e tannini in buon rilievo. Il finale è persistente con ricordi di lampone, mirtillo e prugna.
Abbinamento: Paste ripiene, Carne arrosto, Carne alla griglia, Formaggi stagionati



Orvieto Classico Superiore Campo del Guardiano 2000, Palazzone (Italia)
Orvieto Classico Superiore Campo del Guardiano 2000
Palazzone (Italia)
Uvaggio: Procanico (50%), Grechetto (25%), Verdello, Drupeggio e Malvasia Bianca (25%)
Prezzo: € 9,00 Punteggio:
Il vino si presenta con un bel colore giallo paglierino chiaro e sfumature di giallo verdolino, molto trasparente. Al naso esprime aromi intensi, puliti, eleganti e gradevoli di biancospino, ginestra, mandorla, mela, nespola, nocciola, pera e pesca oltre ad una piacevole nota di rosmarino. In bocca rivela buona corrispondenza con il naso, un attacco fresco e morbido ma comunque bel equilibrato dall'alcol, buon corpo e sapori intensi, gradevole. Il finale è persistente con buoni ricordi di mela, pera e pesca. Questo Orvieto Classico è affinato in bottiglia per 16-18 mesi.
Abbinamento: Pesce arrosto, Crostacei, Pasta e risotto con pesce, Carne bianca saltata, Formaggi freschi



Rubbio 2002, Palazzone (Italia)
Rubbio 2002
Palazzone (Italia)
Uvaggio: Sangiovese (70%) Canaiolo, Montepulciano (30%)
Prezzo: € 7,00 Punteggio:
Il vino si presenta con un colore rosso rubino brillante e sfumature di rosso rubino, abbastanza trasparente. Il naso rivela buona personalità con aromi intensi, puliti, eleganti e gradevoli di ciliegia, fragola, lampone e violetta a cui seguono piacevoli aromi di rosa e accenni di pesca. In bocca denota buona corrispondenza con il naso, un attacco leggermente tannico ma ben bilanciato dall'alcol, sapori intensi e piacevole. Il finale è persistente con piacevoli ricordi di lampone e ciliegia. Rubbio matura per 6 mesi in barrique e per 2 mesi in bottiglia.
Abbinamento: Carne bianca arrosto, Carne saltata, Formaggi di media stagionatura



Vermentino di Sardegna Cala Silente 2002, Santadi (Italia)
Vermentino di Sardegna Cala Silente 2002
Santadi (Italia)
Uvaggio: Vermentino
Prezzo: € 6,24 Punteggio:
Alla vista si presenta con un colore giallo paglierino intenso e sfumature di giallo verdolino, molto trasparente. Al naso rivela aromi gradevoli, intensi e puliti di banana, ginestra, glicine, kiwi, limone, pera, mela, uva spina a cui seguono buoni aromi di finocchio e vaniglia. In bocca denota buona corrispondenza con il naso, buon equilibrio, sapori intensi, piacevole. Il finale è persistente con buoni ricordi di mela, banana e pera. Cala Silente matura parte in barriques e parte in vasche d'acciaio.
Abbinamento: Paste ripiene, Carne bianca, Verdure fritte, Pesce, Formaggi freschi



Carignano del Sulcis Superiore Terre Brune 1999, Santadi (Italia)
Carignano del Sulcis Superiore Terre Brune 1999
Santadi (Italia)
Uvaggio: Carignano (95%), Bovale (5%)
Prezzo: € 24,00 Punteggio:
Il vino si presenta con un colore rosso rubino intenso e sfumature rosso granato, poco trasparente. Il naso rivela personalità con aromi intensi, eleganti, puliti e raffinati, molto gradevoli, di confettura di fragole, confettura di more, confettura di pesche, lampone, mirtillo, prugna, iris e violetta seguiti da buoni aromi di carruba, vaniglia, liquirizia e menta. In bocca denota buona corrispondenza con il naso, rotondo e morbido, molto equilibrato, di buon corpo e sapori intensi. Il finale è persistente con piacevoli e puliti ricordi di prugna, mirtillo e confettura di pesche. Un vino ben fatto. Terre Brune matura per 15-18 mesi in barrique e per 12 mesi in bottiglia.
Abbinamento: Carne arrosto, Carne alla griglia, Stufati, Formaggi stagionati






 ABC Vino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Gusto DiVino Produttori 
  Gusto DiVino Numero 10, Estate 2003   
La Degustazione dei Vini RosatiLa Degustazione dei Vini Rosati I Vini del MeseI Vini del Mese  Sommario 
I Sondaggi di DiWineTaste
Cos'e più importante nella scelta di un vino?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   
Quando acquisti un vino, sei più interessato a quelli di:


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   
Quale tipo di vino preferisci consumare nel mese di Luglio?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   


Eventi Sondaggi Servire il Vino EnoForum EnoGiochi Luoghi del Vino Aquavitae Guida dei Vini
Prima Pagina Chi Siamo:Scrivici:Arretrati:Pubblicità:Indice 

Informativa sulla Riservatezza

Scarica la tua DiWineTaste Card gratuita  :  Controlla il tuo Tasso Alcolemico  :  Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su Twitter

Scarica DiWineTaste
Copyright © 2002-2019 Antonello Biancalana, DiWineTaste - Tutti i diritti riservati
Tutti i diritti riservati in accordo alle convenzioni internazionali sul copyright e sul diritto d'autore. Nessuna parte di questa pubblicazione e di questo sito WEB può essere riprodotta o utilizzata in qualsiasi forma e in nessun modo, elettronico o meccanico, senza il consenso scritto di DiWineTaste.