Cultura e Informazione Enologica - Anno XVI
Prima Pagina Chi Siamo:Scrivici:Arretrati:Pubblicità:Indice 
Eventi Sondaggi Servire il Vino EnoForum EnoGiochi Luoghi del Vino Aquavitae Guida dei Vini


 Gusto DiVino  Condividi questo articolo   Share on Google+   Sommario della rubrica Eventi Non Solo Vino 
  Eventi Numero 107, Maggio 2012   
NotiziarioNotiziario  Sommario 
Numero 106, Aprile 2012 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 108, Giugno 2012

Notiziario


 In questa rubrica sono pubblicate notizie e informazioni relativamente a eventi e manifestazioni riguardanti il mondo del vino e dell'enogastronomia. Chiunque sia interessato a rendere noti avvenimenti e manifestazioni può comunicarlo alla nostra redazione all'indirizzo e-mail.

 

Nebbiolo Prima Open


 
Degustare in compagnia dei produttori l'anteprima dei tre grandi vini piemontesi: Barolo, Barbaresco e Roero. È questa l'opportunità offerta dall'evento Nebbiolo Prima Open agli amanti del vino. La manifestazione si terrà sabato 19 maggio, dalle 14 alle 19, presso le Antiche Cantine della Luigi Calissano, sotto l'Hotel Calissano ad Alba.
Un ampio banco d'assaggio permetterà di scoprire le migliori produzioni di questo splendido angolo del Piemonte. Alle 21, andrà poi in scena lo spettacolo gratuito con offerta libera “Lo Spirito del Vino” organizzato e curato dalla banda musicale “G. Gabetti” di La Morra dal testo di Vincenzo Zappalà ordinario di astrofisica presso l'Osservatorio di Torino e la Regia di Stefania Borgogno. L'appuntamento in questo caso è nella sala Ordett in piazza Cristo Re ad Alba. A Nebbiolo Prima Open si presenteranno al pubblico tutti i produttori per regalare un viaggio all'insegna dell'enologia di uno dei territori più belli d'Italia e allo spettacolo “Lo Spirito del Vino” seguirà un brindisi con i vini di Nebbiolo Prima 2012.
L'evento “Open” è un'anticipazione dedicata al pubblico di Nebbiolo Prima, manifestazione internazionale che è invece riservata a buyers e giornalisti. Dal 13 al 18 maggio Alba ospiterà, infatti, le penne della stampa specializzata provenienti da tutto il mondo, offrendo l'opportunità di vivere in prima persona il mondo del Nebbiolo grazie a quello che viene definito il “wine summit italiano per eccellenza”. Durante Nebbiolo Prima al Palazzo Mostre e Congressi di Alba si terranno le degustazioni tecniche delle nuove annate Barolo 2008 e Riserva 2006, Barbaresco 2009 e Riserva 2007, Roero 2009 e Riserva 2008, con circa 200 aziende e 300 vini, suddivisi per annate e menzioni geografiche aggiuntive. A questo si uniranno i momenti di approfondimento con seminari sulle denominazioni e i loro diversi stili grazie anche alla collaborazione del Consorzio di Tutela Barolo, Barbaresco, Alba, Langhe e Roero, le visite ai cru che rendono unica ogni espressione, i momenti di incontro con i produttori in cantina. Dietro le quinte, a curare la regia dell'evento, sarà ancora una volta Albeisa, associazione fondata nel 1973 per identificare con un contenitore unitario, una bottiglia dalla forma unica e speciale, le migliori produzioni di Langa e Roero. Albeisa è un'associazione non a scopo di lucro, la cui finalità principale è la promozione e la valorizzazione dei vini dell'albese. Lo stesso scopo con cui nasce Nebbiolo Prima.
Il biglietto d'ingresso per le degustazioni di Nebbiolo Prima Open è di 18 euro, ma registrandosi attraverso il sito www.albeisa.com si avrà diritto ad uno sconto di 2 euro. Per i soci Onav, Slow Food e Ais ingresso ridotto a 15 euro, gratis invece per gli operatori del settore. Lo spettacolo “Lo Spirito del Vino” è a ingresso gratuito con offerta libera e brindisi finale.

Vino in Villa

Non è vero che raggiungere il successo internazionale significhi perdere l'identità territoriale. A dimostrarlo è l'area storica di produzione del prosecco, Conegliano Valdobbiadene, protagonista di Vino in Villa, Festival Internazionale del Prosecco Superiore. La manifestazione, in programma dal 19 al 21 maggio al Castello di San Salvatore (XIII secolo) di Susegana (TV), farà sposare le bollicine più amate d'Italia con tradizioni, culture e sapori diversi. Durante le giornate, i visitatori potranno infatti degustare la cucina giapponese rappresentata da sushi e sashimi preparati dalla catena Sosushi, e quella russa, grazie alla presenza di Skaski, selezionatore di prodotti russi con bliny, salmone affumicato, caviale rosso di salmone e pirozhki di carne. Sapori insoliti che il pubblico potrà abbinare ad oltre 300 etichette del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore. Ospite speciale sarà poi la cucina danese, grazie alla collaborazione con l'Ente del Turismo VisitDenmark, che farà volare in Italia lo chef Klaus Styrbæk del ristorante Kvægtorvet di Odense (Fiona), per una cena a cinque stelle, riservata alla stampa. La presenza delle cucine del mondo sarà coordinata dal giornalista gastronomade Vittorio Castellani meglio conosciuto come Chef Kumalè, massimo esperto di world food in Italia.
Accanto alla possibilità di soddisfare la curiosità per cucine diverse, Vino in Villa offrirà molte motivazioni di visita. Anzitutto la possibilità di approfondire la conoscenza del mercato globale, grazie al convegno “Autoctono Cosmopolita”, in programma sabato 19 maggio alle 9:30 presso Villa dei Cedri a Valdobbiadene. Moderati dal giornalista del Corriere della Sera Luciano Ferraro, durante l'evento interverranno Enrico Finzi, presidente di Astraricerche, Richard Baudains, giornalista inglese della rivista Decanter, Vasco Boatto, coordinatore del centro Studi di Distretto. Il programma proseguirà sabato dalle 18:00 alle 22:00 e domenica dalle 10:00 alle 21:00 al Castello di San Salvatore di Susegana. Qui grandi protagonisti saranno i produttori del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, presenti personalmente. E per tutto il mese di maggio, grazie all'operazione “Il menù di Vino in Villa”, si potrà conoscere la cucina del territorio proposta in una selezione di locali. Infine si potrà scoprire il territorio delle colline di Conegliano Valdobbiadene, candidate a Patrimonio Unesco, situate a soli 50 km da Venezia, ricamate di vigneti “fatti a mano” grazie all'opera dell'uomo, elemento che lo hanno reso un ambiente affascinante.

È Forte Questo Gavi

Il 12 e il 13 maggio torna l'appuntamento con “È Forte questo Gavi”, la due-giorni dedicata alla presentazione dell'ultima annata del Gavi DOCG, organizzata dal circuito dei nove produttori riuniti nel sodalizio “Golden Gavi”. Quest'anno alla seconda edizione, rinnova la fortunata formula dell'edizione inaugurale: il sabato dedicato alla presentazione professionale (per giornalisti e blogger del vino), la domenica l'apertura al pubblico in occasione di “Gavi Città Aperta”.
Sabato 12, dalle 16, sarà dedicato alla presentazione, riservata ai giornalisti di settore, dell'annata Gavi DOCG 2011 presso il Forte di Gavi, con degustazione verticale di diverse annate condotta dal giornalista de La Stampa Sergio Miravalle. Ad animare la degustazione, offrendo un inedito punto di vista sul vino, sarà Steve Della Casa: il critico cinematografico - originario proprio di Gavi - racconterà il vino e il suo rapporto con il cinema, con aneddoti e spezzoni di classici della settima arte. A fare da spalla a Della Casa sarà un personaggio noto dello spettacolo. La giornata prosegue, sempre al Forte di Gavi, con alcuni momenti “istituzionali”, fra cui l'ormai tradizionale cerimonia di piantumazione della barbatella annuale nella vigna storica del Forte che, dal 2011, i nove soci del Golden Gavi hanno “adottato” e curano con passione. A conclusione della giornata, alle 20, la cena conviviale al Convento francescano di Gavi, con i piatti dello chef stellato Fabrizio Rebollini del Ristorante Belvedere di Cantalupo Ligure.
Il Circuito Golden Gavi con “È Forte questo Gavi” partecipa anche quest'anno a “Gavi Città Aperta” - la manifestazione che apre a turisti e cittadini monumenti e palazzi spesso chiusi al pubblico: in programma a partire dalle 12 la degustazione aperta al pubblico dell'Annata Gavi DOCG 2011 in abbinamento alle tipicità gastronomiche del territorio. L'ingresso al Forte di Gavi è libero, mentre la degustazione è a pagamento: i 10 euro del biglietto (con lo speciale bicchiere “Golden Gavi” in omaggio) verranno devoluti in beneficenza all'associazione “Amici del Forte” per le opere di restauro del Forte e al Convento/Santuario francescano N.S. delle Grazie di Gavi.
Novità di quest'anno sarà la speciale degustazione guidata del Gavi 2011, in programma alle 15 di domenica: si tratta della “Wine Tasting Experience” che, come dice la parola stessa, si attesta come vera “esperienza”, oltre la classica degustazione. Quella della Wine Tasting Experience è una formula semplice ma suggestiva: degustare il Gavi sotto la guida di un riconosciuto enologo locale, e insieme vivere il racconto - narrato da un esperto del settore - del lavoro, del territorio e della cultura che sostengono la produzione di un vino.






 Gusto DiVino  Condividi questo articolo   Share on Google+   Sommario della rubrica Eventi Non Solo Vino 
  Eventi Numero 107, Maggio 2012   
NotiziarioNotiziario  Sommario 
I Sondaggi di DiWineTaste
In quale comune si producono i migliori Franciacorta?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   Share on Google+ 
Ogni quanto ti capita di aprire una bottiglia con "odore di tappo"?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   Share on Google+ 
Quale tipo di vino preferisci consumare nel mese di Novembre?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   Share on Google+ 


Eventi Sondaggi Servire il Vino EnoForum EnoGiochi Luoghi del Vino Aquavitae Guida dei Vini
Prima Pagina Chi Siamo:Scrivici:Arretrati:Pubblicità:Indice 

Informativa sulla Riservatezza

Scarica la tua DiWineTaste Card gratuita  :  Controlla il tuo Tasso Alcolemico  :  Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su Twitter

Scarica DiWineTaste
Copyright © 2002-2017 Antonello Biancalana, DiWineTaste - Tutti i diritti riservati
Tutti i diritti riservati in accordo alle convenzioni internazionali sul copyright e sul diritto d'autore. Nessuna parte di questa pubblicazione e di questo sito WEB può essere riprodotta o utilizzata in qualsiasi forma e in nessun modo, elettronico o meccanico, senza il consenso scritto di DiWineTaste.