Cultura e Informazione Enologica dal 2002 - Anno XVIII
×
Prima Pagina Eventi Guida dei Vini Vino del Giorno Aquavitae Guida ai Luoghi del Vino Podcast Sondaggi EnoGiochi EnoForum Il Servizio del Vino Alcol Test
Segui DiWineTaste in DiWineTaste Mobile per Android DiWineTaste Mobile per iOS Diventa Utente Registrato Abbonati alla Mailing List Segnala DiWineTaste a un Amico Scarica la DiWineTaste Card
Chi Siamo Scrivici Arretrati Pubblicità Indice Generale
Informativa sulla Riservatezza
 


 Gusto DiVino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Eventi Non Solo Vino 
  Eventi Numero 115, Febbraio 2013   
NotiziarioNotiziario  Sommario 
Numero 114, Gennaio 2013 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 116, Marzo 2013

Notiziario


 In questa rubrica sono pubblicate notizie e informazioni relativamente a eventi e manifestazioni riguardanti il mondo del vino e dell'enogastronomia. Chiunque sia interessato a rendere noti avvenimenti e manifestazioni può comunicarlo alla nostra redazione all'indirizzo e-mail.

 

La Pioggia non Ferma la Prima del Torcolato


 
Sole splendente, domenica 20 gennaio, nella piazza centrale di Breganze: catturato dalle foglie delle viti di Vespaiola nel bel mezzo dell'estate scorsa, la sua energia si è sprigionata nel torchio allestito sotto il campanile della Parrocchia breganzese, in occasione della “Prima del Torcolato”, la spremitura dei grappoli appassiti che hanno riposato per mesi nei fruttai delle 16 cantine della DOC Breganze. Un pubblico nutrito e stoico ha seguito con attenzione la cerimonia celebrativa del 18º anniversario dell'ottenimento della DOC per il prestigioso vino vicentino, malgrado la pioggia, a tratti battente, abbia contraddistinto tutta la giornata.
Nel corso della mattinata si è riunita una giuria composta da giornalisti e gastronomi per la scelta del miglior formaggio da abbinare al Torcolato. Il verdetto non ha lasciato adito a dubbi: è il Gorgonzola dolce, ma si sono contraddistinti tutti i formaggi, scelti dal marosticense Erasmo Gastaldello, che ha dispiegato un ventaglio di formaggi deliziosi tra cui la Robiola di Roccaverano, il Piacintinu di Enna, il Morlacco del Grappa, il Parmigiano Reggiano, l'Asiago Stravecchio e il Gorgonzola, appunto, sia dolce sia piccante, in una degustazione che ha visto privilegiare l'accostamento fra le dolcezze, piuttosto che il contrasto dolce-salato.
Per Gastaldello, «Abbiamo messo il Torcolato e le sue potenzialità di fronte a situazioni impegnative: otto formaggi, dal più morbido al più stagionato, di tutti i latti, erborinati, sapidi, aciduli, speziati e piccanti». Durante la manifestazione, una squadra di operai, coadiuvati dai confratelli produttori della Magnifica Fraglia del Torcolato, ha realizzato con successo il tentativo di stabilire il primato della treccia d'uva appassita più lunga del mondo, issando i grappoli passiti, opportunamente “intorcolati” (attorcigliati), per 40 metri sulla torre campanaria di Breganze.
In piazza, con Lisa Fedele e le “Bronse Querte” sul palco, è avvenuta la nomina dei nuovi confratelli della Fraglia: si tratta di Plinio Bonollo, presidente del Consorzio Tutela Vini DOC Breganze; Sante Faresin, noto industriale breganzese e Giuseppe Vittorio Santacatterina, presidente della Cantina Beato Bartolomeo da Breganze. Proclamato anche il vincitore dell'ottava edizione del concorso per creare l'etichetta da apporre alle bottiglie celebrative della manifestazione “La Prima del Torcolato DOC Breganze”: ha trionfato tra tutti l'opera creata dal Breganzese Sergio Carrara.
Ha riscosso notevole successo l'apertura delle cantine durante la manifestazione, denominata “Fruttaio Tour - Vedi come e dove nasce il Torcolato”. Malgrado il meteo avverso, numerosi visitatori hanno colto l'occasione domenicale per fare tappa nelle realtà del territorio. Per il presidente del Consorzio Tutela Vini DOC Breganze, Plinio Bonollo, ora tutti gli sforzi organizzativi dei produttori della DOC si concentreranno sulla prossima edizione della “Vespaiolona”, la notte bianca e rossa tra colline e cantine, che si svolgerà il 21 giugno 2013.

Nebbiolo e Pinot Nero: Maestà del 2013

Il 9 e 10 febbraio 2013 andrà nuovamente in scena Le Loro Maestà, affascinante ed esclusivo incontro tra vignerons di Borgogna e vignaioli del Piemonte. Dopo il fortunato esordio del 2009 che si svolse a La Morra, Artevino presenta la seconda edizione che avrà come palcoscenico l'Agenzia di Pollenzo, anche sede dell'Università di Scienze Gastronomiche voluta e creata da Slow Food. Parteciperanno alla degustazione più di venti domaines di Borgogna tra i quali alcuni nomi celebri, come Bonneau du Martray, Chateau de la Tour, Comtes Lafon, Confuron-Cotetidot e Chantal Remy e vignerons emergenti quali Arlaud, Lejeune e Naudin-Ferrand. Il parterre delle cantine piemontesi sarà altrettanto di alto livello e vedrà la presenza di grandi nomi di Langa, tra i quali Brezza, Cavallotto, Ettore Germano, Marchesi di Gresy, Massolino, Vajra, Vietti oltre che Travaglini da Gattinara.
Il programma delle due giornate si articolerà in diversi momenti a cui il pubblico potrà partecipare. Sabato 9 presso i locali della Banca del Vino ci sarà una straordinaria verticale di 4 annate di Clos de Tart e di Monfortino guidata dai giornalisti Gianni Fabrizio e Giampaolo Gravina, profondi conoscitori di Langa e Borgogna. Sabato sera nel ristorante Garden dell'Albergo dell'Agenzia sarà possibile prendere parte ad una cena preparata dallo chef borgognone Jean-Christophe Moutet, patron del ristorante Auprès du Clocher a Pommard, insieme allo staff del ristorante che ospiterà la serata. Saranno presenti tutti i vignaioli e vignerons che faranno degustare un loro vino in formato magnum. Domenica 10 nella Sala Rossa dell'Albergo dell'Agenzia, dalle 10.00 alle 18.00, sarà la volta della eccezionale degustazione di tutte le 46 cantine partecipanti che presenteranno i loro vini, tutti cru di Nebbiolo e Pinot Nero. Ancora una volta i protagonisti di Borgogna e Piemonte si abbracciano in un incontro tra i due più celebri terroir e i loro nobili vitigni.

Le Aziende Vinicole Sostengono una Buona Causa: il Baskin

Una insolita collaborazione è stata lanciata dalla rete Baskin alle aziende vinicole, un'attività di fundraising “Rosso Fiammante, un calice di solidarietà: le eccellenze dei vini rossi siciliani a sostegno del Baskin Sicilia” al fine di far conoscere ed estendere, in Sicilia e su tutto il territorio nazionale, il Baskin e le realtà vitivinicole del territorio siciliano.
Per chi ancora non lo conoscesse, il Baskin è una tipologia di Basket Integrato che permette, senza nessuna discriminazione, la partecipazione attiva all'interno della stessa squadra di ragazzi con e senza disabilità. Il successo del Baskin sta proprio nell'offrire a ciascuno degli aderenti una sfida sportiva adatta alle proprie abilità, facendo della diversità di queste sfide una ricchezza per tutti.
Come ogni nuova iniziativa, affinché si possano raggiungere orizzonti sempre più ambiziosi e solidali, il sostegno economico è fondamentale. Il progetto “Rosso Fiammante, Un calice di solidarietà” si pone come obiettivi: la possibilità di finanziare la copertura dei costi di gestione dell'attività associativa; l'acquisto di 2 pulmini, così da garantire la partecipazione della squadra del Baskin Sicilia al Primo Campionato Nazionale di Baskin che si terrà a Cremona nei giorni 6-7-8 Giugno 2013 e la formazione per gli istruttori di Baskin; valorizzare i prodotti tipici del territorio siciliano; sponsorizzare le aziende aderenti al progetto garantendo una serie di agevolazioni e azioni promozionali on/offline.
Si invitano tutte le aziende vinicole siciliane a contattare l'Associazione Baskin qualora volessero aderire a questa iniziativa o per ulteriori informazioni. Per informazioni e contatti: Baskin Sicilia http://baskinsicilia.wordpress.com






 Gusto DiVino  Condividi questo articolo     Sommario della rubrica Eventi Non Solo Vino 
  Eventi Numero 115, Febbraio 2013   
NotiziarioNotiziario  Sommario 
I Sondaggi di DiWineTaste
Cos'e più importante nella scelta di un vino?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   
Quale tipo di vino preferisci consumare nel mese di Ottobre?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   
Quando acquisti un vino, sei più interessato a quelli di:


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   



Informativa sulla Riservatezza

Scarica la tua DiWineTaste Card gratuita  :  Controlla il tuo Tasso Alcolemico  :  Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su Twitter

Scarica DiWineTaste
Copyright © 2002-2019 Antonello Biancalana, DiWineTaste - Tutti i diritti riservati
Tutti i diritti riservati in accordo alle convenzioni internazionali sul copyright e sul diritto d'autore. Nessuna parte di questa pubblicazione e di questo sito WEB può essere riprodotta o utilizzata in qualsiasi forma e in nessun modo, elettronico o meccanico, senza il consenso scritto di DiWineTaste.