Cultura e Informazione Enologica - Anno XVII
Prima Pagina Chi Siamo:Scrivici:Arretrati:Pubblicità:Indice 
Eventi Sondaggi Servire il Vino EnoForum EnoGiochi Luoghi del Vino Aquavitae Guida dei Vini


 Gusto DiVino  Condividi questo articolo   Share on Google+   Sommario della rubrica Produttori Eventi 
  Produttori Numero 31, Giugno 2005   
AdantiAdanti Giornale di CantinaGiornale di Cantina  Sommario 
Numero 30, Maggio 2005 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 32, Estate 2005

Adanti

Fra le placide e pittoresche colline della verde Umbria, in località Arquata, la cantina Adanti è da oltre trenta anni fra i principali protagonisti del celebre Sagrantino di Montefalco

 Il paesaggio dell'Umbria - il cuore verde d'Italia - con il suo ininterrotto scenario di colline, offre fra i più suggestivi e placidi panorami d'Italia. Da sempre queste colline - per quanto la memoria e la storia dell'uomo possano ricordare - sono state caratterizzate da colture di vigneti e di olivi, due elementi fondamentali della cultura e della tradizione gastronomica dell'Umbria. Oltre a essere sovente ricordata come “terra di santi e di eroi”, l'Umbria è anche terra di olio d'oliva e di vino, come spesso ricordavano i celebri autori del passato già dai tempi degli antichi Romani. E celebri erano anche le uve che si coltivavano in Umbria e con le quali si produceva vino: fra le tante, Plinio il Vecchio decantava l'antica uva Itriola, tipica dell'antica Mevania - nome con cui gli antichi Romani chiamavano l'odierna città di Bevagna, fra Foligno e Montefalco - a testimoniare che già a quei tempi il vino di questi luoghi era celebre per la sua qualità.


Una veduta dall'alto delle Cantine
Adanti
Una veduta dall'alto delle Cantine Adanti

 Proprio nelle colline vicino a Bevagna, un'incantevole località di lunghe tradizioni medievali e compresa nel territorio di produzione del Sagrantino di Montefalco DOCG, si trova l'azienda agricola Adanti, che nei suoi oltre trenta anni di storia è stata capace di rappresentare un solido riferimento nella produzione e nello sviluppo di questo celebre vino Umbro. La sede della cantina si trova nelle zone collinari di Arquata, Colcimino e Torre del Colle, famose sin dai tempi antichi per la qualità e la bontà dei loro vini e dell'olio d'oliva. La storia di questa importante cantina Umbra - ancora oggi considerata come riferimento per la produzione di Sagrantino di Montefalco - ha inizio nel 1974, quando i fratelli Domenico e Pietro Adanti fondano la propria attività vitivinicola. La sede della cantina fu costruita recuperando e ristrutturando un vecchio convento della congregazione dei Frati Filippini, sorto sui resti risalenti al periodo Romano e successivamente del tardo Rinascimento.

 Erano periodi in cui l'uva Sagrantino era vinificata secondo la tradizione di questi luoghi, facendo appassire le uve all'aria su graticci - una pratica molto diffusa da secoli in tutto il territorio Umbro - per poi ottenere un vino tannico e dolce, tradizionalmente consumato nel periodo di Pasqua e nelle occasioni di festa. Era anche il periodo in cui i vini dolci non incontravano molto il favore dei consumatori e il Sagrantino - vista la sua tradizionale vinificazione - era probabilmente destinato a scomparire lasciando il suo posto nei vigneti ad altre e più celebri uve. Alcuni produttori dell'area iniziarono quindi a produrre versioni secche di vini con l'uva Sagrantino, tuttavia i risultati erano piuttosto tannici e astringenti, con qualità organolettiche di frutti surmaturi che con il tempo tendevano ad assumere un gusto ammandorlato. bene ricordare che l'uva Sagrantino possiede un contenuto di polifenoli fra i più elevati che si conoscano, addirittura in quantità maggiore del Nebbiolo.


Una veduta dei vigneti di Cantine
Adanti
Una veduta dei vigneti di Cantine Adanti

 Fra questi produttori c'era anche l'azienda dei fratelli Adanti che, più tardi, segnerà una svolta decisiva nella produzione del Sagrantino secco. Verso la fine degli anni 1970, Domenico Adanti assume come capo cantiniere Alvaro Palini - che dopo un lungo periodo trascorso nel mondo della moda e dopo avere lavorato in Italia e in Francia - entra nel mondo del vino rivoluzionando il modo di pensare e di produrre il Sagrantino. Alvaro Palini - personaggio schivo, caparbio, determinato e con le idee chiare - comprende che il segreto dell'uva Sagrantino consisteva nel cambiare radicalmente il modo con cui produrre quel vino “ostico” a partire dal vigneto. Decide di diminuire le rese nel vigneto, modifica le tecniche di vinificazione e di affinamento in modo da ottenere un migliore equilibrio fra il carattere fruttato dell'uva, i tannini e gli acidi. Decide inoltre di fare maturare il vino molto lentamente in botti di rovere e di continuare l'affinamento in bottiglia: cambiamenti che definiranno il futuro della produzione del Sagrantino secco e del suo successo.

 I cambiamenti introdotti da Alvaro Palini consentono alla cantina Adanti di raggiungere in poco tempo livelli notevoli, diventando ben presto il modello di riferimento per il Sagrantino secco, così come per la tradizionale versione passito. Il primo grande successo arriva con l'annata 1985, un vino che ancora oggi è capace di fare parlare di sé per le sue qualità e per la sua evoluzione. Un successo confermato cinque anni dopo con l'annata 1990. All'intuizione e all'abilità di Alvaro Palini si deve anche la nascita di uno dei più celebri e rinomati vini della cantina Adanti: l'Arquata Rosso. Questo elegante vino nasce dall'unione di Cabernet Sauvignon e Merlot a cui si aggiunge la Barbera: un vino molto ben fatto che sin dall'anno della sua prima produzione - il 1981 - ha sempre rappresentato la qualità della cantina Adanti e certamente da considerarsi - anche nell'attuale annata 2000 - fra i migliori vini rossi dell'Umbria.


 

 Oggi la conduzione della cantina è affidata a Graziana Grassini, la brava e talentosa enologa Grossetana. Graziana Grassini continua con impegno e scrupolo a mantenere alta la qualità dei vini di questa storica cantina Umbra. Il risultato della sua bravura e del suo talento è ampiamente confermato dai calici: nei vini di Adanti emergono intatte le qualità tipiche delle uve e le sensazioni organolettiche tipiche della maturazione in legno non sono mai invadenti o inopportune, conferendo ai vini un ottimo equilibrio olfattivo e gustativo. La produzione della cantina Adanti prevede vini sia bianchi, sia rossi. Fra i vini bianchi troviamo il Montefalco Bianco (Grechetto, Chardonnay e Trebbiano Toscano) e l'ottimo Colli Martani Grechetto. La gamma dei vini rossi inizia con il Montefalco Rosso (Sangiovese, Sagrantino, Barbera, Merlot e Cabernet Sauvignon), per proseguire con il Sagrantino di Montefalco e l'eccellente Arquata Rosso (Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot e Barbera). La produzione riguarda anche i tipici vini dolci della zona e della regione con il Sagrantino di Montefalco Passito e il Vinsanto dell'Umbria (Grechetto, Malvasia, Trebbiano Toscano e Garganega). Infine, con le vinacce di Sagrantino si produce una grappa distillata con alambicco discontinuo a caldaiette di vapore dalla Distilleria Aquileia.

 




Legenda dei punteggi

Sufficiente    Abbastanza Buono    Buono
Ottimo    Eccellente
Vino eccellente nella sua categoria Vino eccellente nella sua categoria
Vino con buon rapporto qualità/prezzo Vino con buon rapporto qualità/prezzo
I prezzi sono da considerarsi indicativi in quanto possono subire variazioni a seconda del paese
e del luogo in cui vengono acquistati i vini




Montefalco Bianco 2003, Adanti (Italia)
Montefalco Bianco 2003
Adanti (Italia)
Uvaggio: Grechetto (50%), Chardonnay (30%),
Trebbiano Toscano (20%)
Prezzo: € 7,50 Punteggio:
Alla vista si presenta con un colore giallo dorato intenso e sfumature di giallo dorato, molto trasparente. Al naso esprime aromi intensi, puliti e gradevoli che si aprono con note di mela cotogna e susina seguite da aromi di biancospino, pera, nocciola, ananas e pesca matura. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, un attacco fresco e comunque equilibrato dall'alcol, buon corpo, sapori intensi, piacevole. Il finale è persistente con ricordi di pera, susina e ananas. Questo Montefalco Bianco matura in vasche d'acciaio per 4 mesi.
Abbinamento: Pesce fritto, Carne bianca arrosto, Pesce arrosto, Paste ripiene



Montefalco Rosso 2002, Adanti (Italia)
Montefalco Rosso 2002
Adanti (Italia)
Uvaggio: Sangiovese (65%), Sagrantino (15%), Barbera (10%), Merlot (5%), Cabernet Sauvignon (5%)
Prezzo: € 11,00 Punteggio:
Alla vista si presenta con un colore rosso rubino brillante e sfumature di rosso granato, abbastanza trasparente. Al naso esprime aromi intensi, puliti e gradevoli che si aprono con note di amarena, violetta e prugna seguite da aromi di mirtillo, vaniglia, liquirizia e un accenno di mentolo. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, un attacco leggermente tannico e buona morbidezza, comunque equilibrato dall'alcol, buon corpo, sapori intensi, buoni tannini. Il finale è persistente con ricordi di amarena, prugna e mirtillo. Questo Montefalco Rosso matura per 12 mesi in botte.
Abbinamento: Carne saltata con funghi, Carne alla griglia, Stufati di carne



Colli Martani Grechetto 2003, Adanti (Italia)
Colli Martani Grechetto 2003
Adanti (Italia)
Uvaggio: Grechetto
Prezzo: € 8,50 Punteggio: Vino eccellente nella sua categoria
Il vino si presenta con un colore giallo dorato brillante e sfumature di giallo dorato, molto trasparente. Al naso esprime aromi intensi, puliti, gradevoli e raffinati che si aprono con note di mela e susina seguite da aromi di biancospino, ginestra, pera, nocciola e limone. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, un attacco fresco e comunque equilibrato dall'alcol, buon corpo, sapori intensi. Il finale è persistente con ricordi di mela, susina e pera. Questo Grechetto matura in vasche d'acciaio per 4 mesi.
Abbinamento: Zuppe di pesce e funghi, Paste ripiene, Carne bianca saltata, Pesce alla griglia



Sagrantino di Montefalco 2000, Adanti (Italia)
Sagrantino di Montefalco 2000
Adanti (Italia)
Uvaggio: Sagrantino
Prezzo: € 21,00 Punteggio:
Questo Sagrantino si presenta con un colore rosso rubino intenso e sfumature di rosso granato, poco trasparente. Al naso denota aromi intensi, puliti, gradevoli e raffinati che si aprono con note di mora, amarena e prugna seguite da aromi di mirtillo, lampone, violetta, vaniglia, liquirizia, tabacco e cioccolato. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, un attacco tannico e comunque equilibrato dall'alcol, corpo pieno, sapori intensi, buoni tannini, piacevole. Il finale è persistente con ricordi di mora, amarena e prugna. Un vino ben fatto. Questo Sagrantino di Montefalco matura in botte per 20 mesi a cui seguono circa 12 mesi di affinamento in bottiglia.
Abbinamento: Selvaggina, Brasati e stufati di carne, Carne arrosto, Formaggi stagionati



Sagrantino di Montefalco Passito 2001, Adanti (Italia)
Sagrantino di Montefalco Passito 2001
Adanti (Italia)
Uvaggio: Sagrantino
Prezzo: € 28,50 - 500ml Punteggio: Vino eccellente nella sua categoria
Alla vista si presenta con un colore rosso rubino cupo e sfumature di rosso rubino, impenetrabile alla luce. Al naso rivela aromi intensi, puliti, gradevoli, raffinati ed eleganti che si aprono con note di mora, prugna e amarena seguite da aromi di mirtillo, viola appassita, vaniglia, liquirizia, tabacco, anice stellato, cannella, chiodo di garofano e cioccolato. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, un attacco tannico e dolce con piacevole morbidezza, comunque ben equilibrato dall'alcol, corpo pieno, sapori intensi, buoni tannini, piacevole. Il finale è persistente con ricordi di mora, amarena, prugna e mirtillo. Un vino ben fatto. Questo Sagrantino Passito matura in botte per 30 mesi.
Abbinamento: Formaggi stagionati, Torte di cioccolato, Torte di frutta



Arquata Rosso 2000, Adanti (Italia)
Arquata Rosso 2000
Adanti (Italia)
Uvaggio: Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc (40%),
Merlot (40%), Barbera (20%)
Prezzo: € 18,00 Punteggio: Vino eccellente nella sua categoria
Questo vino si presenta con un colore rosso rubino intenso e sfumature di rosso granato, poco trasparente. Al naso rivela aromi intensi, puliti, gradevoli, raffinati ed eleganti che si aprono con note di prugna, ribes e amarena seguite da aromi di mirtillo, mora, violetta, vaniglia, liquirizia, tabacco, cannella, mentolo e cacao. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, un attacco tannico e comunque equilibrato dall'alcol, corpo pieno, sapori intensi, buoni tannini. Il finale è persistente con ricordi di ribes, prugna e amarena. Un vino ben fatto. Arquata Rosso matura in botte per circa 20 mesi a cui seguono 6 mesi di affinamento in bottiglia.
Abbinamento: Selvaggina, Brasati e stufati di carne, Carne arrosto, Formaggi stagionati



Adanti - 06031 Arquata di Bevagna, Perugia - Tel. 0742 360295 Fax. 0742 361270 - Enologo: Graziana Grassini - Anno fondazione: 1974 - Produzione: 120.000 bottiglie - E-Mail: info@cantineadanti.com - WEB: www.cantineadanti.com


 Gusto DiVino  Condividi questo articolo   Share on Google+   Sommario della rubrica Produttori Eventi 
  Produttori Numero 31, Giugno 2005   
AdantiAdanti Giornale di CantinaGiornale di Cantina  Sommario 
Numero 30, Maggio 2005 Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su TwitterNumero 32, Estate 2005

Giornale di Cantina


 Questa rubrica è riservata ai produttori di vino che intendono rendere note particolari attività produttive, annunciare nuovi prodotti o semplicemente comunicare alla clientela informazioni e promozioni sulla propria attività e i propri prodotti. Inviare le notizie da pubblicare al nostro indirizzo e-mail.

 

Jeroboam da Collezione Riserva Speciale del Museo Remo Bianco

Il Museo d'Arte Contemporanea Remo Bianco in Franciacorta e Tenuta La Montina hanno presentano in anteprima 200 esemplari numerati del Jeroboam Brut La Montina di Franciacorta. Si tratta di duecento bottiglie da collezione contenenti lo Chardonnay, vendemmia 2001. A partire da questa bottiglia, prima azienda in Franciacorta, La Montina adotta la dicitura “Franciacorta” impressa sulla capsula a indicarne il metodo. L'etichetta riproduce un'opera tridimensionale del 1955 dell'artista Milanese Remo Bianco al quale è dedicato il Museo sorto negli spazi di Tenuta La Montina e Villa Baiana a fine settembre 2004. Nato da un progetto del pittore Renato Missaglia, che ne è divenuto il direttore, grazie all'indispensabile sostegno logistico ed economico dei Fratelli Bozza, la galleria espone al pubblico, a rotazione, quattrocento opere fra le più rappresentative dell'intero percorso artistico di Remo Bianco, personaggio fondamentale nel panorama dell'arte contemporanea dal dopoguerra al 1988, anno della sua scomparsa. Nel Salone Curtefranca del Museo, vengono proposti eventi culturali temporanei. I vini de La Montina sono stati scelti dall'Associazione Italiana Sommeliers come unici rappresentanti, della Franciacorta, per la degustazione intitolata: “Bollicine… testa a testa Italia-Francia” che si è svolta lo scorso 10 Aprile. I vini proposti nell'occasione sono stati: Riserva del Fondatore 1994 - Ferrari; Franciacorta Satèn - La Montina; Millesimato 1999 - Berlucchi; Champagne Or Pale 1995 - Saint Gall; Billecart Solmon; Cremant - Mumm. Per ulteriori informazioni: La Montina - Tel. 030 653278 - Fax 030 6850209 - info@lamontina.it



 Gusto DiVino  Condividi questo articolo   Share on Google+   Sommario della rubrica Produttori Eventi 
  Produttori Numero 31, Giugno 2005   
AdantiAdanti Giornale di CantinaGiornale di Cantina  Sommario 
I Sondaggi di DiWineTaste
Qual è l'aspetto più piacevole della degustazione di un vino?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   Share on Google+ 
Quale tipo di vino preferisci consumare nel mese di Gennaio?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   Share on Google+ 
In quale momento della giornata bevi abitualmente vino?


Risultato   Altri Sondaggi

 Condividi questo sondaggio   Share on Google+ 


Eventi Sondaggi Servire il Vino EnoForum EnoGiochi Luoghi del Vino Aquavitae Guida dei Vini
Prima Pagina Chi Siamo:Scrivici:Arretrati:Pubblicità:Indice 

Informativa sulla Riservatezza

Scarica la tua DiWineTaste Card gratuita  :  Controlla il tuo Tasso Alcolemico  :  Segui DiWineTaste su Segui DiWineTaste su Twitter

Scarica DiWineTaste
Copyright © 2002-2019 Antonello Biancalana, DiWineTaste - Tutti i diritti riservati
Tutti i diritti riservati in accordo alle convenzioni internazionali sul copyright e sul diritto d'autore. Nessuna parte di questa pubblicazione e di questo sito WEB può essere riprodotta o utilizzata in qualsiasi forma e in nessun modo, elettronico o meccanico, senza il consenso scritto di DiWineTaste.